Notizie
Categorie: Altri sport

Match tra Res Roma e Rappresentativa del Bambino Gesù

Presso il centro sportivo di via Candiani, si è svolto un sabato pomeriggio all’insegna dello sport, dell’amicizia e della solidarietà



Rappresentativa del Bambino GesùTra un impegno ufficiale e l'altro, la Res Roma, la prima squadra di calcio femminile della Capitale e grande protagonista delle ultime stagioni di Serie A, si dimostra sempre molto sensibile agli impegni sociali. Approfittando di un week-end di pausa del campionato, in attesa del prossimo incontro casalingo con il Tavagnacco, le calciatrici giallorosse hanno partecipato ad una gara di beneficenza contro la squadra maschile dell’ospedale Bambino Gesù. Il Bambino Gesù è il più grande Policlinico e Centro di ricerca pediatrico in Europa, collegato ai maggiori centri internazionali del settore. Al suo interno lavorano quasi 2.600 tra medici, ricercatori, infermieri, tecnici ospedalieri e impiegati che, al fine di raccogliere fondi per i bambini meno fortunati e per la cura delle malattie più rare e difficili da debellare, hanno pensato bene di dar vita ad una rappresentativa che unisce la passione sportiva all’impegno per le campagne sociali. L’incontro amichevole si è disputato sabato 5 dicembre, alle ore 18.30, presso il campo della società sportiva Gsd Nuova Tor Tre Teste, sito in via Giuseppe Candiani, ed è stato l'occasione per promuovere l’iniziativa “Vite Coraggiose”, lanciata proprio in questi giorni dalla Fondazione Bambino Gesù Onlus, per sostenere la ricerca nel campo delle malattie rara e ultra-rare. “Siamo lieti ed onorati di esser stati invitati a questo evento e come nostra abitudine abbiamo deciso di aderire senza pensarci due volte”, ha dichiarato la presidente della Res Roma, l’avv. Daniela De Cupis: “Da sempre leghiamo il mondo dello sport, vissuto con purezza e professionalità, agli eventi legati al mondo del sociale, ai quali partecipiamo spesso e volentieri. Siamo felici di poter legare il nostro nome a quello di una struttura così importante per il bene di tanti bambini poco fortunati”. In occasione della partita l’Ospedale ha messo a disposizione del pubblico il materiale informativo della campagna, consultabile anche sul portale Ospedalebambinogesu.it o il sito Donaora.it. La partita, molto divertente tra occasioni da gol mancate, pali colpiti e un rigore parato dal portiere della Res Roma Rosalia Pipitone, si è conclusa in perfetta parità sul risultato di 0-0. Da segnalare la partecipazione all’iniziativa di Rosella Sensi, fresca di nomina federale alla guida del Dipartimento Calcio Femminile della Lega Nazionale Dilettanti e da più tempo coordinatrice della Commissione per lo sviluppo del calcio femminile.