Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Medoro - Coia: il Sezze passa a Tecchiena

La formazione di Gaeta si impone all'inglese giocando un tempo in 10 contro 11



12a Giornata - 23 nov 2014
0 - 2

 MARCATORI Medoro 32'pt,  Coia 47'st

TECCHIENA Petriglia, Augusti, Frezza, Fattizzo, Pagnanelli, Rinaldi, D’Arpino, Veloccia, Magliocchetti, Verrecchia, Carosi (14’ st Piscitelli) PANCHINA Papetti, Dell’Orco, Fanella, Caliciotti, Piscitelli, Fabi, Compagnone ALLENATORE Promutico 

SEZZE Stefanini (42’ pt Pastro), Martelletta, Pecorilli, Cece (33’ st Rieti), Scuoch, Di Trapano, Manni, Pestrin, Coia, Medoro, Lisi (8’ st Colongi) PANCHINA Pastro, Mancini, Rieti, Fiaschetti, Antonucci, Colongi ALLENATORE Gaeta 

ARBITRO Jorgi di Albano ASSISTENTI Biron di Roma1 e Boccancini di Ciampino 

NOTE Espulso 5’ st Di Trapano (S) per proteste Ammoniti Medoro, Verrecchia, Pecorilli, D’Arpino, Rinaldi, Veloccia Rigore fallito da Fattizzo (T)


Una fase di giocoImpresa del Calcio Sezze, che in dieci per un tempo intero riesce a stringere i denti e a portare a casa tre punti pesantissimi al termine di una gara pesantemente condizionata dalle decisioni arbitrali. Gaeta in avvio deve rinunciare allo squalificato Petrussa e al lungodegente Ciotti. Niente da fare nemmeno per Antonucci, che parte dalla panchina. Nel 4-4-2 trovano spazio Manni e Lisi, rispettivamente utilizzati come centrocampista e come esterno alto. Al 15’ grande conclusione dai trenta metri di Pestrin, che Petriglia mette in calcio d’angolo. Al 29’ pericoloso stacco di testa di Veloccia che riesce a saltare tutto solo in area sugli sviluppi di un corner, ma non trova la porta. Il vantaggio del Sezze arriva al 32’: Coia 'spizza' un pallone per Lisi che entra in area e conclude di sinistro trovando Petriglia pronto alla ribattuta, ma sul pallone si avventa Medoro che di destro, da posizione molto defilata, trova la rete del vantaggio rossoblu. Al 41' mentre sta rinviando si fa male Stefanini, che viene sostituito da Pastro. Il numero 12 del Sezze salva già due volte il risultato nei minuti di recupero: prima, al 46’, è attento sulla conclusione dal limite di Magliocchetti, poi, al 48’ si fa trovare pronto sulla conclusione da calcio di punizione di Fattizzo. Il secondo tempo di apre con un grande intervento di Petriglia sulla punizione velenosa di Coia. Al 5' il primo episodio che rischia di condizionare l'intera gara: Pecorilli trattiene Magliocchetti e il direttore di gara assegna il penalty, ammonendo lo stesso Pecorilli per proteste ed espellendo Di Trapano reo, secondo il fischietto di Albano, di aver proferito bestemmia, mentre il capitano cerca di far capire che non è stato lui. Sul dischetto si presenta Fattizzo, ma Pastro si supera negando ai ciociari la gioia del pareggio. Grande soddisfazione per il secondo portiere del Sezze, sempre a disposizione qualora la situazione lo rendesse necessario. Al 15’ il neo entrato Piscitelli prova con un destro velenoso che Pastro mette in angolo senza affanni. Un minuto più tardi ancora Piscitelli che parte da evidente posizione di fuorigioco e conclude, ma Pastro si supera ancora. La gara si incattivisce e il direttore di gara ne perde clamorosamente il controllo. Al 31’ annullato un gol al Tecchiena per una posizione di fuorigioco evidente. Al 38’ Coia e Medoro in contropiede si mangiano la rete del raddoppio, ma al secondo minuto di recupero, con i padroni di casa clamorosamente scoperti, Coia servito da Medoro si trova con praterie davanti, entra in area e batte Petriglia, regalando la tranquillità e sigillando una prestazione impeccabile da parte di tutta la compagine allenata da Antonio Gaeta.