Notizie
Categorie: Giovanissimi - Nazionali

Memorial Laura Nardoni: Roma ko in semifinale, domani derby spagnolo per il trofeo

Il Barcellona s'impone 5-2 con la Roma di D'Andrea, in finale troverà il Valencia, passato ai calci di rigore contro l'Inter



foto©LucianoSacchiniMARCATORI 6’pt Bernabe Garcia (B), 35’+1’pt Barbarossa (R), 9’st De La Fuente (B), 12’st Fati (B), 14’st Riccardi rig. (R), 17’st Fati (B), 22’st Bernabe Garcia (B) 

ROMA Giuliani (15’stMaltempi); Simonetti (10’st Carruolo), Santese, Laurenzi (1’st Coccia), Greco;Oriano (1’st Meo), Cataldi R. (13’st Del Prete), Riccardi; Bouah (10’st DiBartolomeo), Barbarossa (20’st Esposito), Cangiano. Allenatore D’Andrea 

BARCELLONA Ruiz Della; Bravo Castro, Garcia Martret, Villa Casares(1’st Jaume Busquets); Altimira Reynaldos (1’st Fabrego Coll), Bernabe Garcia,Altimira Clavell, Gonzalez Iglesias, De La Fuente (12’st Ramirez Carrasco);Fati (26’st Vega Moreno); Canton Roman (11’st Rosanas Moragas). Panchina TroyaSalcedo, Mortimer Moreno, Vilamitjana Ciurana. Allenatore Silva Puig 

NOTE: Angoli 2-3. Recupero 1’pt, 3’st.

Comunquevada si tratterà di una prima volta. Sarà un derby spagnolo a decidere laregina del 6° Memorial Laura Nardoni.L’erede del Benfica sarà un’altra formazione straniera: nella finalissima, inprogramma domani alle 19, si sfideranno Barcellonae Valencia.Le semifinali, disputate nella giornata di venerdì, hanno visto i catalanicalare il pokerissimo ai danni della Roma. Sugli scudi i soliti noti Fati eBernabe Garcia, autori di una doppietta a testa. Alla squadra di Toni Navarrosono serviti invece i calci di rigore per avere ragione dell’Inter. Grandeprotagonista il portiere Carretero, che ha neutralizzato i tentativi di Duse eMangiarotti. Domani verranno disputate le finali. Roma-Inter(3°-4° posto) alle ore 17.30 e la finalissima Barcellona-Valencia alle 19. 

L'esultanza del Barcellona foto©LucianiSacchini

Roma - Barcellona. Il primotempo è a forte tinte azulgrana ma si conclude senza vincitori. I blaugrana,dopo aver impegnato Giuliani con una botta di prima di Altimira Reynaldos al3’, passano all’incasso già al 6’ grazie all’inserimento di Bernabe Garcia, cheviene premiato e reso vincente dalla perfetta imbeccata di De La Fuente. Icatalani non si accontentano e provano subito a bissare il vantaggio, con lapunizione di Iglesias che accarezza l’incrocio dei pali al 10’. Poi è Giuliania salire in cattedra, chiudendo dapprima lo specchio a Bernabe Garcia ereplicando immediatamente sul tentativo di tap-in di Canton Roman. Tra il 17’ eil 18’ Fati ha due occasioni per andare a segno, ma prima cicca una facileconclusione da centro area e sugli sviluppi del calcio d’angolo susseguente, incornaalto dopo essersi liberato all’altezza del secondo palo. I capitolini soffronoma riescono sorprendentemente a raddrizzare il punteggio nel corso dell’unicominuto di recupero. Il merito è di Cangiano, della cui verticalizzazioneperfetta beneficia Bouah, che con un destro costringe Ruiz Della a respingeresui piedi di Barbarossa, che ha gioco facile nel depositare alle spalle. La ripresa è un monologo spagnolo. I ragazzi di Silva Puig costruiscono lavittoria nei primi dodici minuti, gonfiando il sacco con la botta di De LaFuente e con il cucchiaino di Fati. Del Prete, appena messo piede in campo,conquista un penalty che Riccardi realizza provando a riaccendere le speranze.Le doppiette di Fati e Bernabe Garcia chiudono però ogni discorso con largoanticipo.