Notizie
Categorie: Altri sport

Mercoledì 15 è stata una giornata storica per la Lega Irfl

La Federazione Italiana Rugby riconosce la nuova Lega Irfl. ll segretario generale della Lega Irfl Pierluigi Gentile commenta: "Un passo decisivo per la nostra volontà di crescere e migliorare ancora"



La Federleague schierataMercoledì 15 aprile 2015 sarà un giorno storico, indimenticabile, per il rugby a 13 italiano. Il motivo lo si può leggere direttamente nel comunicato della Federazione italiana rugby di quel giorno al capitolo 3.8, sotto il titolo “Irfl: esame statuto e richiesta di presa atto”. "Il Consiglio federale – si legge nel testo – ha deliberato all’unanimità la presa d’atto della Associazione denominata Lega Italiana Rugby Football League (d’ora in avanti indicata come Lega Irfl) con sede legale in Roma via di Santa Croce in Gerusalemme 63, quale associazione sportiva, sotto l’egida federale, impegnata nelle attività del rugby nelle modalità rugby a 13 e rugby a 9»" Un riconoscimento storico, che apre orizzonti notevolissimi per la nuova Lega Irfl, d’ora in avanti ancora più “appetibile” per i grandi giocatori del rugby union italiano: una nuova vetrina, nuove possibilità di coinvolgimento, per esempio, degli atleti che militano in Eccellenza che potrebbero curare maggiormente aspetti tecnici come l’impatto, il ritmo, la tecnica e quant’altro e che potranno allargare i confini della propria esperienza internazionale. Con questo breve stralcio, in sostanza, la Fir sposa le idee, i propositi e la visione della nuova Lega Irfl: un atto molto più che formale, un passo assolutamente decisivo per la crescita di tutto il movimento del rugby a 13 italiano. Alla luce di questo “inglobamento” nella Federugby, potrebbe essere rivisto il calendario degli impegni internazionali della Lega Irfl anche se rimane assolutamente confermato il grandissimo appuntamento del prossimo 16 maggio quando allo stadio “Tre Fontane” di Roma la Nazionale italiana di rugby a 13 sfiderà la selezione britannica dei BARA (British Asian Rugby Association). Quasi inevitabilmente, inoltre, già dal prossimo anno si assisterà ad un allargamento del numero di squadre che partecipano al campionato. Tra l’altro, il sito ufficiale di Federleague (www.federleague.it) avrà un secondo dominio www.fir13.it con “reindirizzamento” a quello principale proprio per rendere omaggio alla decisione della Federugby. A sei anni di distanza dalla nascita, avvenuta nel 2009 con quattro squadre che parteciparono al primo campionato, il movimento del rugby a 13 italiano, che conta più di mille tesserati e che dal 2010 celebra anche una Coppa Italia nei mesi di febbraio e marzo, ha un riconoscimento ufficiale da Fir. "Un grande orgoglio misto a soddisfazione – dice il segretario generale della Lega Irfl Pierluigi Gentile che sin dall’inizio ha alimentato questo progetto -, un passo decisivo per la nostra volontà di crescere e migliorare ancora".