Notizie
Categorie: Giovanili - Nazionali

Metodi di scouting: il confronto tra Rappresentative nazionali e regionali Lnd

A Coverciano l'incontro tra i tecnici delle Rappresentative Nazionali, i selezionatori di quelle Regionali Juniores e Allievi con il Vice Coordinatore delle squadre nazionali FIGC Maurizio Viscidi



A Coverciano l'incontro tra i tecnici delle Rappresentative Nazionali e Regionali LNDAl Centro Tecnico Federale di Coverciano si è tenuto un importante incontro collegiale tra i tecnici delle Rappresentative Nazionali, i Selezionatori delle Rappresentative Regionali Juniores e Allievi. L’argomento affrontato è di quelli di stretta attualità e di estrema importanza, lo studio riguardo i criteri di ricerca e selezione dei giovani calciatori da inserire nelle Rappresentative Nazionali Under 17 e 18 della LND sfruttando al massimo la capillare presenza sul territorio della Lega Nazionale Dilettanti. Tutte le regioni hanno risposto con entusiasmo, a Coverciano sono arrivati più di 40 selezionatori. Presenti all’incontro il Presidente e il segretario generale della Lega Nazionale Dilettanti Felice Belloli e Massimo Ciaccolini, il Capo Delegazione delle Rappresentative Nazionali LND Saverio Mirarchi e il Coordinatore del Dipartimento Interregionale Luigi Barbiero. 

Il Presidente Belloli ha ribadito le priorità dell’agonistica della LND: “Questi incontri servono per far capire a tutti che la Lega Nazionale Dilettanti punta sui giovani con i fatti e non a parole. Dobbiamo fare sistema e condividere il più possibile, andare oltre i localismi, altrimenti non costruiamo nulla di duraturo. Io credo fortemente nei tecnici nazionali e regionali che possono fare la differenza nell’educazione dei giovani. Sono certo che questi momenti di confronto siano fondamentali per ottimizzare il lavoro di ricerca in Italia di tutti quei giovani talenti dilettanti che già ci sono e vanno solo valorizzati”. Il Capo Delegazione Saverio Mirarchi ha illustrato la struttura e il sistema di lavoro delle Rappresentative Nazionali Dilettanti sottolineando che su 208 calciatori convocati ben il 27% hanno fatto il fatidico salto tra i professionisti. “L’universo calcistico della LND è talmente vasto che senza un metodo di lavoro rigoroso e condiviso è impossibile valorizzare i talenti su tutto il territorio nazionale” – ha sottolineato Mirarchi. “Il nostro lavoro punta a coinvolgere tutte le anime della LND, questo incontro serve per compattare la nostra struttura”.

Un'immagine dell'incontroE’ entrato nel vivo del tema il Coordinatore tecnico delle Nazionali LND Augusto Gentilini che dopo la felice esperienza dello scorso anno con la Rappresentativa Nazionale Under 16 al Torneo Città di Arco ha appena concluso un’altra bella partecipazione con la Rappresentativa Serie D alla Viareggio Cup. “Con questo confronto abbiamo mosso il primo passo in un cammino che sarà lungo e stimolante” – ha esordito Gentilini. “E’ fondamentale l’aiuto di tutti i selezionatori regionali negli interessi esclusivi dei ragazzi”. Prima uscita ufficiale per i neo allenatori dell’Under 18 e 17 LND Vittorino Mauri e Egidio Notaristefano che hanno palesato chiaramente la loro filosofia calcistica. E’ intervenuto anche il team manager delle Nazionali LND Alessandro Scanziani, una carriera importante nel professionismo, alla prima esperienza nell’ambito istituzionale dilettantistico. Ha aperto l’incontro il Vice Coordinatore delle Squadre Nazionali Giovanili FIGC Maurizio Viscidi. Componente della commissione per lo sviluppo del calcio giovanile e scolastico (area agonistica) del Settore Tecnico Viscidi è Responsabile dello scouting Club Italia giovanili (talent identification manager), dal 2010 è vice coordinatore delle nazionali giovanili della FIGC. “Dobbiamo costruire sinergie per creare una filiera virtuosa FIGC-LND” – questo il primo messaggio lanciato da Viscidi. “Il Coordinamento è fondamentale per fare squadra ed elevare la qualità del lavoro della selezione”. Il mister federale è poi entrato nei dettagli sul metodo delle convocazioni:” Per valutare un giocatore puntiamo sul metodo TIPSS ovvero su tecnica, intelligenza calcistica, personalità, speed (velocità) e struttura fisica. E’ il canovaccio di base per valutare anche altri aspetti come quello psicologico e la tattica individuale. Un metodo che semplifica il lavoro per tutte e sette le nazionali italiane. Ma non dimentichiamoci che senza il senso di appartenenza, senza che un giocatore senta di far parte di un progetto non si può neanche iniziare a lavorare. Per questo tutti i selezionatori FIGC e LND per i calciatori devono essere un esempio di onestà e competenza per essere credibili agli occhi dei giocatori”.  Un incontro di fondamentale importanza che ha posto la prima pietra quella filiera tecnica federale partendo dal lavoro dei selezionatori regionali, passando per gli allenatori delle Rappresentative Nazionali LND per arrivare ai metodi del vertice federale. 

Inizia quindi il nuovo corso delle Rappresentativa Nazionali Dilettanti Under 18 e 17 che si ritroveranno dal 2 al 4 marzo al Centro Tecnico di Coverciano per il primo raduno stagionale. Sarà uno stage imponente che coinvolgerà più di 70 calciatori classe ’97, ’98 e ’99 che si alterneranno sui campi di Coverciano sotto gli occhi dei nuovi selezionatori Vittorino Mauri e Egidio Notaristefano. Tutti i ragazzi appartengono a squadre che partecipano al Campionato Serie D ed a quelli regionali. Tre giorni di lavoro intenso per bruciare le tappe e recuperare il tempo in vista dei primi appuntamenti ufficiali. Lo stage si concluderà mercoledì 4 marzo con una partita amichevole che vedrà la Rappresentativa Nazionale Under 18 affrontare la Berretti dell’Arezzo alle ore 15.00 sempre a Coverciano. Un test importante per i ragazzi di Vittorino Mauri che faranno il loro esordio al Torneo Caput Mundi con il Galles lunedì 9 marzo alle 14.30 ad Artena. Il 10 e il 12 l’under 18 affronterà Malta e Albania. La Rappresentativa Under 17 invece avrà qualche giorno in più per preparare il Torneo Città di Arco – Beppe Viola che vedrà i ragazzi di Notaristefano affrontare gli Allievi di Parma, Milan e Chievo il 12, 13 e 14 marzo.