Notizie

Metro C e deviazioni del trasporto pubblico: rivoluzione in corso

Il completamento dei lavori della Stazione di Piazza Lodi sta comportando un graduale ammodernamento della rete tpl; giovedi pomeriggio intanto, deviazioni per un corteo.



Image titleSarà il Giubileo che incombe, sarà il desiderio di rispettare finalmente le scadenze prefissate, sta di fatto che la prossima apertura del nuovo capolinea provvisorio della metro C in Piazza Lodi sta contribuendo ad un lento ma graduale percorso che rivoluzionerà la rete di trasporto pubblico della capitale, a partire dall’area di Piazza Lodi. E’ in tal senso che il Municipio VII ha annunciato la predisposizione di una serie di variazioni, che si concentreranno principalmente nelle aree periferiche, per la precisione il tridente Palmiro Togliatti-Vermicino-Tor Vergata. Si seguirà una metodologia di razionalizzazione del trasporto pubblico locale su gomma, riorganizzando il deposito di Tor Vergata e seguendo cinque fasi di step, la prima delle quali sarà l’apertura della fermata metro di piazza Lodi, che avverrà a quanto annunciato il prossimo 29 giugno. Complessivamente, saranno coinvolte ben quaranta linee bus. A tale proposito sarà predisposto inoltre un servizio navetta che dalla stazione di Lodi della Metro C si dirigerà verso la stazione di San Giovanni e si tratterà di un collegamento che riguarderà la linea 51 lungo l’asse di via La Spezia, assicurando una percorrenza di circa 3 minuti negli orari di punta, specie tra le 7 e le 9 del mattino. Per quanto concerne il fronte delle deviazioni e delle chiusure al traffico invece, stanno proseguendo i lavori di manutenzione delle alberature di Viale Regina Margherita e per questo parte del viale è chiuso, con consequenziale  sostituzione delle linee 3 e 19 del tram con bus-navetta, in servizio da Valle Giulia e da Piazza Risorgimento in direzione Piazza Galeno: da viale Regina Margherita, il percorso si snoda su via Nizza, piazza Fiume, corso Italia, via Puccini, via Pinciana, via Paisiello, via Bellini e viale Liegi, mentre in direzione di piazza Galeno, il percorso devia a partire da piazza Ungheria verso viale Liegi, viale Regina Margherita, piazza Buenos Aires, via Po, via Salaria, piazza Fiume, via Nizza e viale Regina Margherita. E sempre a proposito di deviazioni, giovedì 18 giugno, dalle 17 alle 20, sarà in piazza una manifestazione promossa dal Movimento per la casa, che sfilerà lungo Via delle Terme di Diocleziano, via Amendola, via Cavour, via dei Fori Imperiali, piazza Venezia e via Cesare Battisti. Al momento dell'avvio del corteo, le linee tram 5 e 14 verranno limitate mentre, a manifestazione in corso , cambieranno percorso le linee H, 16, 30, 40, 44, 46, 50, 51, 60, 60L, 61, 62, 63, 64, 70, 71, 75, 80, 81, 82, 83, 85, 87, 105, 117, 118, 160, 170, 360, 492, 590, 628, 649, 714, 715, 716, 780, 781, 810, 910 e 916. Infine, prosegue anche il divieto di traffico lungo la Tangenziale Est, nella fascia oraria che va dalle ore 23 alle 6. Tale divieto investe i l’accesso alla tangenziale da via Prenestina ed in particolare il tratto che va da Largo Passamonti a viale Castrense in ambo i sensi di marcia; ad ogni modo, il transito resta consentito ai mezzi di soccorso, ai mezzi deputati al trasporto dei disabili, mezzi per la pulizia delle strade e taxi.