Notizie

Michele Volpe: la scoperta più bella di Coppitelli

Ecco la prima puntata dello speciale dedicato ai bomber del Frosinone. Vi presentiamo l'attaccante che sta trascinando la Primavera nelle zone alte della classifica



Michele Volpe ©calcionazionale.itPer qualcuno è un’importantissima e preziosa vittoria contro una squadra di vertice come la Lazio. Per altri, come Michele Volpe, questo è un weekend difficile da dimenticare anche perché, grazie alla doppietta che ha consentito al Frosinone di sconfiggere la Lazio di Simone Inzaghi e di portarsi terzo in classifica, il numero nove canarino ha impreziosito ancora di più il suo periodo d’oro. Basti pensare che, in sole sei partite, il centravanti gialloblù ha realizzato otto goal nelle gare ufficiali tra Campionato e Tim Cup ogni volta che timbra il cartellino mette a segno importanti doppiette. Pensiamo solamente ai pesantissimi goal realizzati nella gara contro il Latina in Coppa Italia, vinta dal Frosinone per tre reti a uno, e alle partite contro Avellino, Empoli e Lazio. Se ci limitiamo soltanto al Campionato sono sei i goal messi a segno da Volpe, uno ogni partita e due in meno del centravanti della Roma Sadiq. E’ lui la sorpresa più interessante della Primavera canarina. Assieme alle conferme di un gruppo sperimentale ma solido, in cui spiccano, tra gli altri, Ranelli, Gargiulo, De Santis e l’emergente Belvisi, è lui che, con i suoi goal, ha contribuito in modo fondamentale alla conquista del terzo posto di quella che può essere definita la vera outsider del Campionato Primavera, il Frosinone di Federico Coppitelli. Quella di Volpe è dunque un bellissimo inizio di stagione se pensiamo che lo scorso campionato, sempre in Primavera, il centravanti canarino è stato utilizzato molto poco. Quest’anno, invece, è tutta un’altra storia. Mister Coppitelli scommette su di lui sabato dopo sabato e Volpe ricambia la cortesia, realizzando prestazioni superlative e goal pesanti come i due messi a segno sabato nella delicatissima trasferta a Formello contro la Lazio. Non solo. L’impegno profuso dall’attaccante canarino non è passato inosservato agli addetti a lavori, soprattutto a mister Vanoli che l’ha convocato nella gara per le qualificazioni del Campionato europeo dell’Italia Under 19. Se il buon giorno si vede dal mattino, questo ragazzo ha buonissime possibilità per imporsi in campionati professionistici e primeggiare nel calcio che conta.

Domani sera la secoda parte con Nicola Palmieri, numero nove e goleador degli Allievi Nazionali di Sesena