Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Nazionali

Minicucci racconta il momento della Capitolina Marconi

Parla il tecnico giallonero tra la squalifica e la sfida al Fondi: "Affrontiamo un avversario di alto profilo"



Il tecnico giallonero Paolo MinicucciTre giornate di squalifica a Minicucci, multa davvero salata alla società. A leggere le decisioni del giudice sportivo sembrerebbe che in Capitolina-Virtus Palombara sia successo chissà cosa. Ma tant’è, si prende atto e si va avanti. Anche perché domani c’è la delicata trasferta in casa della Virtus Fondi. Ne parliamo con il tecnico Paolo Minicucci.


Mister, come giudichi la prova dei ragazzi con il Palombara?

“In campo ho visto risposte positive da parte della squadra. Abbiamo fatto un’ottima prestazione contro la squadra favorita per la vittoria del campionato, mettendo in mostra tutto quello su cui abbiamo lavorato sinora”. 


Nella ripresa la squadra si è eccessivamente caricata di falli: non è da tutti giorni, però, vedere sette falli fischiati a zero.

“Abbiamo rischiato di compromettere quanto di buono fatto in precedenza, è un aspetto che va sistemato. Certo, arrivare sette falli a zero è strano, ma fa parte della statistica, dobbiamo crescere e migliorare anche da questo punto di vista”. 


Proprio la protesta per questa anomala situazione di falli ha portato al tuo allontanamento. Ma tre giornate di squalifica non sono eccessive?

“Applicando alla regola il regolamento, le tre giornate di squalifica ci stanno. Certo, non ho protestato in maniera vibrante, ma è nelle corde dell’arbitro mandarmi via dalla panchina. Una volta uscito, dalla tribuna ho dato delle indicazioni ai ragazzi in campo e questo non si può fare, così come rivolgersi al commissario di campo. Ripeto, secondo regolamento nulla da eccepire sulla squalifica, spero solo che ci sia lo stesso zelo e la stessa attenzione con tutti e durante tutto l’arco della stagione nell’applicare questo metro di giudizio”. 


E i milleduecento euro di multa? Sono giustificati?

“Mi scuso nei confronti della società, perché non meritava questa multa così salata, anche perché il pubblico sugli spalti non ha fatto assolutamente nulla. Io posso aver protestato, ho dato indicazioni dalla tribuna, ma sugli spalti non è successo assolutamente nulla: nessuno del pubblico ha avuto atteggiamenti sopra le righe, né mancato di rispetto a qualcuno”.


Peserà la tua assenza in panchina?

+“No, perché ci sarà Zito, con il quale collaboro da quindici anni: con lui c’è una perfetta simbiosi tecnica. I ragazzi stanno lavorando con grande attenzione e professionalità: non ci saranno problemi. Sinceramente, parlando dei ragazzi, non mi aspettavo così tanta qualità nelle persone, sono rimasto positivamente sorpreso”.


Chiudiamo con il Fondi, squadra da non sottovalutare.

“Loro saranno il problema vero, perché affrontiamo un avversario di alto profilo, con un tecnico capace e preparato. Il campo grande porterà la gara su valori importanti. È il primo esame di maturità e vogliamo superarlo”.