Notizie
Categorie: Giovanili - Allievi

Modesti gol! Il Savio piega la Lazio di misura e passa come prima del girone

Una splendida rete del numero 9 regala ai biancoblu di Carmelino il primo posto. Avincola e i suoi eliminati



SAVIO – LAZIO 1-0 

MARCATORI Modesti 39' pt (S) 

SAVIO Caprioli 7, Lori 6.5, Falcone 6, Rita 6, Manzelli 7, Picano 6.5, Dey 7 (34' st Tirinnanzi sv), Pellegrini 6 (31' st Faiella sv), Modesti 7 (26' st Pirri sv), Nargiso 6.5 (15' st Marini 6.5), Puccianti 6 (18' st Petroni 6) PANCHINA Scaramozzino, Marini, Ciammella ALLENATORE Carmelino 

LAZIO Rausa 6, Spiezio 5.5, Guidotti 6, Castellani 5.5, Kokali 6, Spurio 5.5 (6' st Ziello 6), Miceli 6 (Colarieti 6.5), Lavagna 6 (27' st Mancini sv), Romani 5.5, Svidercoschi 5.5 (3' st Natali 6) PANCHINA Duca, Sarrocco, De Cosmi ALLENATORE Avincola 

NOTE Ammoniti Dey, Svidercoschi Angoli 2-3 Fuorigioco 0-4

Il Savio esulta dopo l1-0 © photosportroma.itIl Savio si qualifica per i quarti di finale del Suerga battendo la Lazio di misura, grazie ad una rete da cineteca del suo attaccante Modesti. Primo posto in classifica per i biancobl di Carmelino, complice anche il successo ai rigori dell'Atletico 2000 contro il San Lorenzo. Una sfida accesa sin dalle prime battute, con gli aquilotti che si rendono pericolosi dopo solo tre giri di orologio: Miceli va dalla bandierina, a centro area svetta Kokali che incorna bene ma sulla sua strada trova un attento Caprioli a dirgli di no. Al 9' ancora Lazio con Spurio che manda nello spazio Romani, il numero dieci brucia sullo scatto Picano e incorcia con il destro, Caprioli blocca a terra. Pronta la replica del Savio con Modesti che ruba palla a Castellani allinterno dell'area piccola, ma il difensore centrale rinviene e contrasta la conclsione a botta sicura della punta. Al quarto d'ora proteste biancoblu per un tocco di mano in area laziale, ma il direttore di gara non rinviene gli estremi per il penalty. 1' dpo Lazio vcinissima a gol con l'ottimo break di Surio che si invola palla al piede prima di servire al limite Lavagna, controllo e sinistro rasoterra, Caprioli blocca a terra. Il ritmo si abbassa e la pima frazione sembra destinata a chiudersi a reti bianche, ma al 39' arriva la magia di Modesti che riceve palla al limite dell'area, danza sulla palla e salta un paio di uomini prima di incorciare il destro potente e preciso su cui Rausa non può nulla. Nella ripresa il Savio amministra in tranquillità il gioco, chiudendo bene gli spazi alla Lazio e provando a pungere. Al 20' errore di Castellani in fase di impostazione, ne approfitta il neo entrato Marini che gliela soffia, salta il mrcatore in bello stile e se ne va a tu per tu con Rausa, il suo destro piazzato però non centra lo specchio della porta. L'undici di Avincola nel finale cerca di alzare il forcing e al 32' trova l'occasione più ghiotta con Castellani che a porta completamente sguarnita sbaglia incredibilmente il tap in su assist di Romani da dentro l'area piccola. L'ultimo sussulto del match in pieno recupero, con la punizione di Colarieti a giro sulla barriera, la sfera scende ma non abbastanza, Caprioli controlla la traiettoria terminare sopra la traversa.