Notizie
Categorie: Nazionali - Under 15

Monaco e la sua Lupa Roma: "Ci serve tempo ma stiamo crescendo"

Il tecnico ci parla del momento dei suoi e si prepara al big match con la Roma: "Siamo migliorati ma ci manca ancora qualcosa. La Roma? Sarà dura ma nel calcio mai dire mai"



Quello della Lupa Roma è stato un avvio di campionato tutto in salita. L'undici di Monaco, dopo le prime cinque giornate, è ancora alla ricerca della vittoria. Soprattutto nelle ultime settimane però la squadra sta dimostrando sul campo di voler crescere anche se domenica sarà chiamata alla sfida con la corazzata Roma.

Carlo Monaca, il tecnico dei Giovanissimi della Lupa RomaSegnali incoraggianti La crescita del gruppo si è vista soprattutto nelle ultime partite. Domenica, la Lupa Roma ha approfittato della sosta per recuperare la gara con il Teramo. E' arrivato un buon punto che ha lasciato soddisfatto il tecnico Monaco: “Sono contento soprattutto perchè abbiamo dato continuità al pareggio contro l'Ascoli. Risultato giusto quello di domenica peccato solo aver subito gol appena un minuto dopo il nostro vantaggio però posso dire che i ragazzi hanno fatto bene e ciò mi conforta”.

Salto triplo Due punti nelle ultime due partite, con la squadra in crescita, non è poi uno scenario tanto negativo. La premessa fondamentale da fare quando si parla di questa Lupa Roma è infatti quella circa la provenienza di gran parte degli elementi che costituiscono il gruppo. Molti dei ragazzi a disposizione dell'allenatore si sono approcciati ad un campionato nazionale dopo aver disputato una stagione nei Giovanissimi Fascia B Regionali. Un salto a dir poco difficile da digerire e motivo secondo il quale, così come ci dice lo stesso Monaco, c'è ancora bisogno di tempo per trovare la giusta quadratura: “Ce lo aspettavamo un inizio del genere. Abbiamo bisogno di ancora un po' di tempo per diventare una squadra sotto tutti i punti di vista”. Alla domanda su cosa manca alla sua Lupa Roma, Monaco ha le idee chiare: “Dobbiamo migliorare sotto l'aspetto tecnico, dove siamo ancora carenti. Dal punto di vista tecnico e tattico siamo cresciuti molto, anche grazie al lavoro del nostro preparatore Matteo Paioletti. Ripeto, ci vuole tempo ma nel futuro potremo solo che migliorare”.

Domenica dura per la Lupa RomaBig match Domenica ci sarà un test importante. La Lupa Roma sarà infatti chiamata a giocarsi la partita più difficile dell'anno. A far visita a Monaco e i suoi arriverà infatti una Roma che sta letteralmente dominando su ogni campo. Il tecnico è consapevole della caratura dell'avversario e non si nasconde: “Affronteremo una delle candidate non solo alla vittoria del girone ma anche della Scudetto Nazionale. Il pronostico è chiuso anche se, soprattutto nel calcio, mai dire mai. Certo, nei giovanissimi è difficile che esca fuori qualche risultato a sorpresa ma i ragazzi daranno anche più del cento per cento perchè per loro sarà anche una vetrina importante”. Tanti gli avversari da cui Monaco e i suoi dovranno guardarsi. Bamba, Cangiano, Riccardi, sono tra le individualità più importanti in circolazione anche se il tecnico sembra aver già pronto il piano per domenica: “Quando incontri squadre così forti bisogna cercare di correre tanto, raddoppiare e triplicare le marcature. Dovremo spendere tante energie, cercando di restare corti sia in ampiezza che in profondità. Sono molto bravi tecnicamente e per questo dovremo provare a limitare gli spazi a loro disposizione per rendergli la giocata il più difficile possibile. Noi ce la metteremo tutta provando a rendergli la vita dura. Se faremo ciò compiremo un bel passo in avanti perchè sono partite come queste che ti fanno crescere”.