Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Montecelio, basta l'acuto di Scerrati: Vis Artena battuta

I rossoverdi giocano meglio e creano di più, ma la vittoria sorride ai gialloblu



VIS ARTENA – MONTECELIO 0-1 

MARCATORI Scerrati 34'st 

VIS ARTENA Fortunati 6, Proia 5.5, Mancini 5.5, Fazi 6 (17'st Longo 6), Scorzoni 6, Padovani 6, Grelloni 6, Simone 5.5 (21'st Cianni 5), Monaco di Monaco 6.5, Prati 6.5, Botti 6.5 (42'st Mazzoni sv) PANCHINA Greci, Rizzo, Martino, Proietti ALLENATORE Granieri 

MONTECELIO De Angelis 6, Di Brango 5.5, Martinelli 5, Sganga 5.5, Basciani 6, Roselli 6, Cesaro 5 (45'st Rotariu sv), Casciotti 6 (24'st Ruggero 5), Scerrati 7, Sorrentino 5.5, Romanelli 5.5 (3'st Cassetti 5.5) PANCHINA Sposato, Renzi, Cesaretti, Mori ALLENATORE Amici 

ARBITRO Catallo di Frosinone, 5.5 ASSISTENTI De Carolis di Ciampino e Ferrari di Aprilia 

NOTE Allontanato Granieri (V) al 39'st Ammoniti Proia, Fazi, Monaco di Monaco, Sganga, Casciotti, Ruggero, Rotariu Angoli 6-4 Rec 1'pt – 4'st Fuorigioco 0-2 


Scerrati (foto Elena Sidero @Facebook)La Vis Artena gioca meglio, crea di più, ma è costretta a cedere il passo al Montecelio, che grazie ad un gran gol di Scerrati nel finale di gara si avvicina sostanzialmente alla finale. Al ritorno sarà sicuramente battaglia, perché la formazione di Granieri ha solo peccato nella finalizzazione. Servirà vincere con due gol di scarto e vista la capacità di schermatura della porta da parte dei gialloblu non sarà un compito semplice, ma quanto fatto vedere nel primo round dà ai rossoverdi la possibilità di crederci. 


Primo tempo Il Montecelio parte decisamente meglio e va vicino al gol in due battute, al 4' e al 6'. La prima occasione vede Scerrati intercettare un pallone sulla trequarti per poi servirlo a Romanelli che entra in area defilato sulla sinistra e calcia sui guantoni di Fortunati in uscita. La seconda porta ancora la firma iniziale del match winner che dalla bandierina di destra pennella in area per lo stacco di Sganga, respinta corta di Fortunati, ma il tentativo di tap-in gialloblu viene poi fermato per un fallo su Proia. Poi la Vis Artena prende man mano campo e gli ospiti sono costretti alla difensiva. Dopo due tentativi dalla distanza di Grelloni (palla sul fondo) e Prati (botta al volo bloccata da De Angelis) la prima vera occasione arriva al 18' con Monaco di Monaco che prova a battere il portiere tiburtino dal vertice sinistro dell'area, ma la palla, deviata dal guantone gialloblu, scheggia la traversa e poi esce sul fondo. I rossoverdi continuano a spingere e tra il 25' ed il 26' sfiorano per tre volte l'1-0. Un diagonale di Proia da circa 7-8 metri viene respinto di pugno da De Angelis poi, su una ripartenza a velocità massima orchestrata da Botti che se ne va in campo aperto e serve Monaco di Monaco che col sinistro centra in pieno il palo di destra a De Angelis battuto. Sugli sviluppi dell'azione l'Artena rimedia un corner, palla che finisce sul secondo palo, colpo di testa di un giocatore di casa che finisce sul corpo di un difensore ospite che sfiora l'autorete (De Angelis blocca). Pian piano il ritmo della gara si attenua e, senza altri particolari sussulti, le due formazioni vanno negli spogliatoi. 


Secondo tempo La Vis Artena comincia bene e spaventa i gialloblu con due tentativi di Monaco di Monaco (entrambi finiscono sul fondo) poi arriva la risposta del Montecelio con Casciotti che libera Sorrentino nei pressi dell'area piccola sulla sinistra, ma la conclusione del 10 è da dimenticare. Va molto più vicino al bersaglio grosso poco dopo (15') Cesaro che prova a sorprendere Fortunati con un tocco sotto dal vertice destro dell'area, palla fuori di poco. La Vis Artena torna a premere e con Prati (gran sventola dalla distanza, palla fuori di un soffio sopra la traversa) sfiora il vantaggio al 19', ma va ancora più vicina al gol pochi giri di lancette dopo quando Proia imbuca sul lato corto di destra Simone che a sua volta serve in area Botti: il fantasista salta un avversario e poi prova ad angolare col piatto sul secondo palo, ma la sfera, deviata da un avversario, finisce sul fondo. Occasione capitale, perché l'Artena non riuscirà più a crearne, mentre il Montecelio, con l'ultima del match, passerà in vantaggio e metterà una bella ipoteca sul passaggio del turno. Lancio dalle retrovie, palla che arriva al limite e tocco morbido di Scerrati in corsa che va a spegnersi sotto la traversa. Esultanza sfrenata (di Amici in primis) e di tutta la truppa gialloblu per un gol pesantissimo, forse decisivo. Finisce quindi 1-0 per i gialloblu, ma l'Artena al Fiorentini venderà cara la pelle.