Notizie

Monterotondo, buio in sala: Comincia il 31° Festival delle Cerase

il Festival presenterà le migliori produzioni nazionali di qualità della stagione in corso, opere sia di giovani che di affermati registi



Image titleSi preannuncia ricca di sorprese, tra l’inedito e il sorprendente, la stagione 2015-2016 del Festival delle Cerase. Giunto alla sua 31° nazionale apre il sipario il 19 ottobre, con la proiezione di “Non essere cattivo” di Claudio Caligari, film italiano candidato all’Oscar. Proiezioni, presenze illustri, serate d’onore e appuntamenti tematici tornano quest’anno ad essere ospitati presso lo storico Cinema Mancini di Monterotondo, ormai sede d’adozione della rassegna. Organizzato dall’associazione culturale “Il Laboratorio” e dal Comune di Monterotondo, con il patrocinio della Regione Lazio e del Ministero per i Beni e le attività culturali, il Festival presenterà, come da tradizione, le migliori produzioni nazionali di qualità della stagione in corso, opere sia di giovani che di affermati registi, film d’essai dai grandi festival. A premiare le opere migliori e i migliori protagonisti con le “Ciliegie d’oro del cinema italiano” sarà ancora la giuria popolare costituita dal pubblico stesso nel corso della rassegna. I prossimi appuntamenti in programma prevedono le proiezioni dei film: “In un posto bellissimo” di Giorgia Cecere con Isabella Ragonese, “Bolgia totale” di Matteo Scifoni con Giorgio Colangeli, “Per amor vostro” di Giuseppe M. Gaudino con Valeria Golino, “La prima luce” di Vincenzo Marra con Riccardo Scamarcio, “Io e lei” di Maria Sole Tognazzi con Margherita Buy e Sabrina Ferilli, “Suburra” di Stefano Sollima con Pierfrancesco Favino e Greta Scarano. Attesa la presenza, secondo la collaudata formula dell’incontro post proiezione con i registi e/o i protagonisti dei film, Luca Marinelli, Valerio Mastandrea, Giorgio Colangeli, Anna Foglietta, Riccardo Scamarcio, Stefano Sollima, Pierfrancesco Favino, Massimo Gaudioso, Fabrizio Bentivoglio, Greta Scarano, Roberto Andò, Kim Rossi Stuart, Edoardo Pesce, Jasmine Trinca, Sergio Rubini, Massimiliano Bruno e Michele Placido. La serata conclusiva, con premiazioni, passerella d’onore e con la consueta presentazione di Franco Montini, presidente del sindacato nazionale critici cinematografici, è fissata orientativamente per domenica 5 giugno 2016 nella splendida ambientazione del cortile di Palazzo Orsini, che già nelle passate edizioni ha visto presenza e premiazione di artisti del calibro di Paolo Sorrentino, Tony Servillo, Alessandro Gassman, Margherita Buy, Paolo Virzì, Rocco Papaleo, Marco Giallini, Ferzan Ozpetek, Paola Cortellesi, Micaela Ramazzotti, Fabrizio Gifuni, e molti altri ancora. Coloro che volessero far parte della Giuria popolare incaricata di individuare e premiare il miglior film, la migliore regia, il miglior attore e la migliore attrice, il film, l’attore e l’attrice rivelazione della 31afestival, possono rivolgersi (entro il 9 novembre) all’indirizzo e-mail [email protected] oppure chiamare il numero 338.87.16.481. Info, programma delle proiezioni e composizione della giuria saranno disponibili su www.comune.monterotondo.rm.it e www.icmcomune.it. "Quella che va ad iniziare - afferma l’assessore alla Cultura Riccardo Varone - è la quarta edizione “monterotondese” del festival delle Cerase. Un connubio, quello tra la rassegna e la nostra città, che ha indubbiamente giovato ad entrambi. Al pubblico e alla città di Monterotondo in termini di offerta culturale di qualità, di prestigio e di risonanza mediatica, all’organizzazione del festival per il supporto che, senza falsa modestia, solo una amministrazione sensibile e una struttura tecnico-culturale capace ed esperta come la nostra potevano assicurare nei modi, nei tempi, con le strutture e con le professionalità che ci distinguono". "Il cinema italiano - conclude il sindaco Mauro Alessandri - conosce da qualche anno una stagione di grande rilancio, grazie a produzioni sensibili e intelligenti e ad una generazione di autori, registi e attori di grande talento. Siamo perciò particolarmente lieti ed onorati di legare il nome di Monterotondo al festival delle Cerase e di contribuire, con il prestigio delle nostre strutture e con l’impegno delle professionalità dei nostri servizi, a questa grande operazione culturale». edizione, il festival cinematografico “più piccolo del mondo” ma di riconosciuto prestigio.