Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Monterotondo, Mbemgue illude: il Cre. Cas. Città di Palombara espugna il Cecconi

Calabresi e la doppietta di Pangrazi permettono ai ragazzi di Manrico Berti di rimontare. Brancati sbaglia un rigore



Uno scatto della partitaMARCATORI Mbemgue 35' pt (M), Pangrazi 40' pt, Calabresi 26' st, Pangrazi 38' st (C)  

MONTEROTONDO Alessandri C., Palmerini, Giugliucci, Dalla Lana, De Dominicis A. (35' st Bornivelli), Del Prete, Maresca (35' st Politanò), Brancati, Mbengue, Barbetti, Tiscione (24' st Provenzano) PANCHINA Baldoni, Magurno, Migani, Belli ALLENATORE Fiocchetta 

CRECAS CITTÀ DI PALOMBARA Lauri, Tocci, Colagrande (1' st Simone), Petrongari, Calabresi, Passiatore, Cupelli, Hrustic, Bacchi (18' st Serini), Pangrazi (40' st Persichetti), Pangallozzi PANCHINA Alessandri P., Pasquarelli, Serratore, Tancredi ALLENATORE Berti 

ARBITRO Di Matteo di Roma 2 

ASSISTENTI Monaco di Roma 2 e Mazzarella di Ostia Lido 

NOTE Ammoniti Dalla Lana, Maresca (M), Bacchi (C) Rigore fallito al 45' st da Brancati (M) Angoli 1 – 5 Rec. 0' pt, 5' st. 

Per il CreCas Città di Palombara si ricomincia esattamente da dove ci eravamo lasciati quattro mesi fa: al “Fausto Cecconi” di Monterotondo la vittoria della Coppa Italia di Promozione a maggio, al “Fausto Cecconi” di Monterotondo il primo successo all'esordio in Eccellenza. E ricomincia come aveva finito anche Angelo Pangrazi, regalando ai tifosi sabini una doppietta come in finale, e festeggiando la prima di campionato insieme alla squadra, che, dopo aver sofferto nel primo tempo con lo svantaggio, ha saputo reagire, riacciuffando la gara come meglio non poteva fare. È infatti la compagine di casa ad avere la prima occasione dopo 6' di gioco, quando Brancati calcia una punizione dai 25 metri e Del Prete, quasi solo davanti a Lauri, manda alto. All'11' ancora il Monterondo, con Mbengue che riceve il lancio lungo di Brancati, ma si allunga troppo il  pallone: blocca Lauri. 6' dopo, dalla parte opposta del campo, Cupelli ruba palla a Mbengue e, dopo aver scambiato con Bacchi, crossa al centro dell'area per Pangrazi, che fallisce il colpo. A 10' dallo scadere del primo tempo, idea di Barbetti per Mbengue, che aggancia ai 20 metri e con l'esterno destro lascia partire il tiro battendo Lauri. Il pareggio del CreCas Città di Palombara non tarda ad arrivare e 5' dopo Petrongari batte un calcio piazzato dai 27 metri di destra verso il centro dell'area, dove Pangrazi, in tuffo, incorna e mette dentro. Al ritorno dagli spogliatoi pericolosi gli eretini al 17', con Brancati che riceve il cross di Gigliucci e tira al volo a tu per tu con l'estremo difensore sabino, che compie un miracolo respingendo con prontezza. E ancora da una punizione fa male il CreCas: è Pangrazi, dal limite di sinistra, a servire un cross morbido per la testa di capitan Calabresi, che svetta su tutti e firma il vantaggio. Il controllo della gara è nelle mani della squadra di Berti. E al 38' Petrongari parte dalla bandierina e Pangrazi è bravo ad approfittare dell'incertezza degli avversari e a spedire la sfera in rete per il tris rossoblù. Trascorrono 6' e Del Prete lancia in area per Mbengue, secondo l'arbitro toccato fallosamente da Passiatore: calcio di rigore in favore del Monterotondo. Se ne incarica Brancati, che troppo affaticato, calcia malamente favorendo la facile parata di Lauri. Al triplice fischio, sorride il CreCas Città di Palombara.