Notizie

Murgia e Silvagni non bastano, la Lazio pareggia a Catania

Pareggio in extremis per i biancocelesti che vanno avanti con Murgia, poi vengono rimontati dagli etnei, ma grazie all'esterno centrano almeno un punto



21a Giornata
3 - 3

MARCATORI 2’pt Murgia (L), 33’pt Di Grazia (C), 40’pt Scapellato (C), 5'st Parisi (C), 12'st e 51'st rig. Silvagni (L)

CATANIA Ficara, Parisi, Sessa, Berezny, Carillo, Scapellato, Taviani (9'st Lovric), Gallo, Ramos, Di Grazia, Rossetti PANCHINA Matosevic, Di Maio, Rescigno, Cozza, Maccioni, Ferraù, Bertolussi, Bonaccorso, Tupta ALLENATORE Pulvirenti

LAZIO Guerrieri; Pollace, Mattia, Prce, Germoni (8'st Capuano); Borecki (8'st Rossi), Silvagni, Murgia; Tounkara, Palombi, Seck (31'st Condemi) PANCHINA Cotticelli, Antonucci, Quaglia, Pasqualoni, Rokavec, Milani ALLENATORE Inzaghi

ARBITRO Capone di Palermo

ASSISTENTI D’Annibale e Argento

NOTE Ammoniti Murgia, Pollace, Capuano, Silvagni, Scapellato

Simone Inzaghi ©photosportiva.it

Non è un buon ritorno in campo quello dei ragazzi di Simone Inzaghi, dopo le due settimane di pausa per gli impegni della Nazionale U19, la Lazio pareggia in terra siciliana. La trasferta di Catania infatti si è rivelata temibile e insidiosa così come s’immaginava, gli etnei hanno dimostrato ancora una volta grande carattere, riuscendo a ribaltare l’iniziale vantaggio biancoceleste, ma venendo ripresi alla fine da una formazione con tante punte in campo. Una vittoria importante per la compagine di Pulvirenti, che grazie ai tre punti in palio conquistati questa mattina avvicina nuovamente la Lazio e allunga, almeno provvisoriamente, sull’Empoli. Adesso sarà interessante scoprire l’esito delle due gare pomeridiane che vedranno sfidarsi Bari e Napoli da una parte, Empoli e Palermo dall’altra. Per i biancocelesti il rischio è di vedere allontanarsi anche il secondo posto, dopo che ieri pomeriggio la capolista Roma ha battuto di misura la Ternana. 

Silvagni ©photosportiva.itEppure il match di Catania si era messo bene per i ragazzi di Simone Inzaghi, con Murgia che dopo due minuti riusciva a sbloccare grazie a un gran tiro dalla distanza.Un approccio devastante, con la Lazio che più volte ha sfiorato il raddoppio con i suoi giocatori migliori. Nell’ultimo quarto d’ora del primo tempo però i padroni di casa sono riusciti a ribaltare il risultato, portandosi in vantaggio grazie alle reti di Di Grazia e Scapellato. Nella ripresa quasi immediato il 3-1 firmato da Parisi, al quale ha risposto poco dopo Silvagni, bravo a sfruttare un errore del portiere locale Ficara. Inzaghi ha ormai optato per il tutto per tutto e con 4 punte in campo la Lazio, dopo una fase convulsissima in cui vola anche qualche colpo proibito, trova il pareggio ancora con Silvagni al 96'.