Notizie
Categorie: Nazionali - under 17

Muzzi - Cappa! Roma in testa: rimonta da brividi con l'Aversa Normanna

Nel big match di giornata, i giallorossi vanno sotto con il gol di Baiano, soffrono, pareggiano e proprio all'ultimo secondo piazzano il colpo portandosi al primo posto in classifica



11a Giornata - 23 nov 2014
2 - 1

MARCATORI 38'pt Baiano (A), 30'st Muzzi (R), 47'st Cappa (R)
ROMA Greco 6, Rizzi 6, Spirito 6,5 (24'st D'Amario 6), Valeau 6,5 (43'st Olivetti sv), Visconti 6, Cargnelutti 6, Meadows 6,5, Petruccelli 5,5 (30'st Foresi), Muzzi 6,5, Montella 6 (20'st Cappa 7), Scimia 5 (12'st Squerzanti 6 ) PANCHINA Assi, Testa, Oberrauch, Amadio ALLENATORE Rubinacci 7,5
AVERSA NORMANNA Mola 6,5, Sozzio 6, Calabrese 6, Sorrentino 6, Gisonni 6 (33'st Guadagno sv), Di Sarno 6,5, Felleca 7 (42'st Montano sv), Amabile 6, Panico 6,5 (27'st Maisto), Baiano 7, Volpicelli 6 (27'st Mauriello sv) PANCHINA Scognamiglio, Mallardo, Montano, Meola, Scamperti, Rullo ALLENATORE Bovienzo 6
ARBITRO Campogrande di Roma 1, 6 Assistenti Piccini di Roma 2 e Agrimi di Tivoli
NOTE Ammoniti Felleca, Gisonni, Mauriello, Cappa Angoli 2-1 Rec. 2'st

Non ha tradito le attese il big match di giornata, lo scontro tra le prime due della classe. La Roma vince e lo fa soffrendo come non mai, per l'Aversa è una sconfitta quanto mai amara, arrivata proprio all'ultimo secondo di un infinito recupero ad opera di Riccardo Cappa, dopo aver subito quasi inaspettatamente il pareggio di Muzzi. Ed ora i giallorossi sono in testa (complice anche la sconfitta dell'Ascoli con il Benevento), proprio a braccetto con i campani ma ancora con una partita da giocare.

Aversa Normanna, in vantaggio fino ad un quarto d'ora dalla finePrimo tempo. La prima occasione della partita la crea l'Aversa Normanna e a rendersi pericoloso è il solito Felleca che prova il destro da centro area: Greco blocca agevolmente. La Roma non riesce a trovare sbocchi in avanti e allora a riprovarci è ancora la squadra granata che al 17' sfiora il vantaggio: corner battuto da Volpicelli, Greco la fa grossa mancando la presa con i guantoni, la palla rimane lì e Sozzio appostato prova la girata ma non inquadra lo specchio della porta. Con il prosieguo del tempo la partita perde d'intensità fino al 38' quando l'Aversa gela il Di Bartolomei: lancio improvviso dalle retrovie, Cargnelutti si fa sorprendere dall'inserimento di Baiano e l'attaccante campano tutto solo davanti a Greco non sbaglia e con l'esterno sinistro mette dentro il la palla del vantaggio.

Mister Rubinacci, decisivi i suoi cambi nel finale ©Luciano SacchiniLa ripresa. Il secondo tempo riparte ricalcando la falsa riga del primo con l'Aversa più pungente in avanti e la Roma che fa più fatica rendersi pericolosa. L'unico accenno di reazione della Roma porta la firma di Meadows che accellera sulla fascia se ne va ad un avversario e viene atterrato dal limite. La punizione la batte il neo entrato Squerzanti ma la palla termina alta oltre la traversa. Gli ospiti meritano il vantaggio e continuano a giocare meglio dei giallorossi. Al 27' è Panico a provare l'eurogol provando a sorprendere Greco, un po' fuori dai pali, dai venticinque metri: il portiere si rifugia in angolo. Ma è proprio nel suo momento peggiore che la Roma trova il pareggio: palla lunga dalla destra per Muzzi che lascia rimbalzare il pallone in area, attende l'uscita del portiere e con un preciso pallonetto che gonfia la rete. Ma non è finita qui, anzi tutt'altro. L'Aversa non ci sta e prova a reagire e si riversa in avanti. Rubinacci avverte la sofferenza e aumenta il carico offensivo inserendo Olivetti e Cappa. Proprio quest'ultimo cambio risulterà decisivo. Tra sostituzioni, infortuni e perdite di tempo si arriva al settimo minuto di recupero (!). La Roma dalla trequarti avversaria, scodella una palla in area lato sinistro, Muzzi ci arriva, scarica al centro e come un falco arriva prima di tutti proprio Cappa che in spaccata anticipa e mette dentro il pallone dell'insperata vittoria che fa esplodere il Di Bartolomei. Qualche secondo più tardi arriva il triplice fischio: l'Aversa protesta e si mangia i gomiti, la Roma esulta e, grazie a questi tre punti si gode la vetta proprio insieme ai campani, ancora con una partita da recuperare. Il campionato è ancora lungo. Ci sarà da divertirsi.