Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Nasce l'Associazione Vis Fidenus: non solo calcio, ma anche tanto sociale

Lo scopo è realizzare un centro permanente di vita associativa a carattere volontario e democratico senza scopo di lucro per il soddisfacimento di interessi collettivi



Nasce l'associazione Sportiva-Ricreativa e Culturale “Vis Fidenus” "Villa Spada – Fidene – Nuovo Salario” un agglomerato urbano di notevole dimensione nel quale, per la sua malformazione urbanistica e l’assenza di infrastrutture, il livello di vita è modesto.

La possibilità di praticare lo sport è pressoché nulla, di fare e consumare cultura zero meno, di fare ricreazione meno di zero, di promuovere dibattiti su grandi temi di interesse generale liberamente e democraticamente impossibile, incontrarsi per socializzare e solidarizzare non è possibile, nella buona sostanza un agglomerato dormitorio intasato di macchine parcheggiate alla rinfusa senza regole e senza nessun tipo di controllo a ridosso del quale sono sorti grandissimi centri commerciali supportati da grandissimi complessi residenziali che, nell’insieme, hanno determinato un ambiente convulso e caotico la cui ripercussione negativa la subiscono, in particolare, gli abitanti di Villa Spada, Fidene e Nuovo Salario, un problema tanto serio da suscitare l’attenzione dello stesso Papa Benedetto XVI°.

Da questa allarmante considerazione nasce l’idea della costituzione dell’Associazione Sportiva-Ricreativa e Culturale “VIS FIDENUS” (Villa Spada-Fidene-Nuovo Salario) con lo scopo di realizzare un centro permanente di vita associativa a carattere volontario e democratico senza scopo di lucro per l’esclusivo soddisfacimento di interessi collettivi con la creazione, inoltre, di spazi mirati a soddisfare particolari attività per disabili e portatori di handicap.

L’Associazione VIS FIDENUS non si pone in alternativa alla politica, vuole coinvolgere e confrontarsi per collaborare con la politica e, insieme, realizzare il centro Sportivo-Ricreativo e Culturale in grado di soddisfare le legittime aspirazione di tantissimi ragazzi, giovani, anziani, vecchi, disabili e portatori di handicap costretti ad emigrare in altre zone di Roma, con grande dispendio di energie e risorse economiche, non sempre alla portata di tutti, per poter praticare sport e fare ricreazione e cultura.

Vivere meglio il proprio quartiere è una legittima aspirazione, concorrere al suo miglioramento è un dovere che prescinde dalla condizione sociale e si innesta con il fondamentale valore della solidarietà.

Questo messaggio è indirizzato a tutti i cittadini ed è rivolto, in particolare, agli operatori impegnati con proprie attività economiche con le quali e per le quali si possono realizzare condizioni di vita migliori in grado di coniugare interessi particolari con interessi collettivi.

All’esordio in assoluto in terza categoria, ottimo punto conquistato in 8 contro 11 contro il Gerano. In rete il bomber Massimiliano Faggetti.