Notizie

Natale di Roma, arrivano 2.000 “rievocatori” e il Presepe Vivente di Matera

Dal 19 al 21 aprile, elementi appartenenti a 43 associazioni culturali e provenienti da 10 nazioni confluiranno nella Capitale per la tradizionale festa organizzata dal Gruppo Storico Romano



Image titleCirca 300.000 persone tra Via dei Fori Imperiali e il Circo Massimo. I numeri delle passate edizioni lo confermano: gli spettacoli del Gruppo Storico Romano per il Natale di Roma restano un appuntamento atteso da romani e turisti che si preparano a festeggiare le 2768 “candeline” della città. Tra rievocazioni storiche, spettacoli e proposte culturali, dal 19 al 21 aprile, saranno 2 mila i “rievocatori” appartenenti a 43 associazioni culturali e provenienti da 10 nazioni a confluire nella Capitale per la tradizionale festa organizzata dal Gruppo Storico Romano che giunge alla sua tredicesima edizione.Nelle aree archeologiche del Circo Massimo e di Via dei Fori Imperiali, con il Colosseo a fare da spettatore, ampia sarà la proposta di eventi. Gli ambiti toccati vanno dal puro spettacolo alla cultura "popolare", dal sociale alla divulgazione didattica, rivolta in particolar modo alle scuole. Come di consueto la giornata principale sarà la domenica, il 19 aprile, quando i “rievocatori” confluiranno nella mattina al Circo Massimo per dar vita al più grande corteo storico dell'antica Roma al mondo (anche quest'anno saranno presenti due delegazioni provenienti dalla Russia e dalla Georgia). La partenza del lungo serpentone di "rievocatori", e non figuranti come tengono a precisare i partecipanti, è prevista per le ore 11 dal Circo Massimo. Dopo aver percorso Via Petroselli e Piazza Venezia, il corteo imboccherà Via dei Fori Imperiali dove il transito è previsto tra le 12 e le 12.45.  Durante le celebrazioni all'interno dei gazebo presenti al Circo Massimo, sarà realizzato un percorso didattico - divulgativo destinato, in particolar modo, alle scuole, ma fruibile anche da un pubblico adulto. In particolare sarà realizzata un'esposizione di oggetti relativi alla cucina, alla medicina, alla religione, alla scuola, al mondo femminile e a quello militare dell'antica Roma. Per la prima volta prenderà parte alle celebrazioni anche il Presepe Vivente di Matera, città della cultura europea 2019. Viene così rinnovato e rafforzato il gemellaggio tra la città dei Sassi e il Gruppo Storico Romano.