Notizie
Categorie:

Nazionale Femminile, partito da Bari il tour "Tim Donne in Gioco"

Il progetto sostenuto da TIM e Lega Nazionale Dilettanti ha come obiettivo la promozione e lo sviluppo del calcio femminile. Verona, Brescia, Firenze e Milano le prossime tappe



Image titleE' partito da Bari il tour “TIM Donne in Gioco”, il progetto sostenuto da TIM con la Lega Nazionale Dilettanti per la promozione e lo sviluppo del calcio femminile. Un percorso attraverso i valori positivi dello sport più amato anche nella sua declinazione in rosa, sempre all'insegna del claim “Il calcio è di chi lo ama”. La storica piazza del Ferrarese, uno degli atrii del cuore della Città Vecchia, è stata letteralmente invasa da una folla festante e coloratissima di giovani atlete, genitori, appassionati e tanti curiosi. Ogni piazza toccata dal tour, così come è avvenuto a Bari, sarà animata da un vero e proprio villaggio TIM con giochi e attività ispirati al calcio femminile. Saranno i tecnici e le calciatrici dei club femminili della Lega Nazionale Dilettanti a dirigere le sfide di calcio balilla umano, i duelli di precisione a colpi di penalty e gli incontri di mini-football dedicati alle atlete più giovani. Passione, determinazione, vitalità, voglia di emergere sono solo alcune delle caratteristiche che contraddistinguono il calcio femminile; l’obiettivo dichiarato della nuova iniziativa, che si colloca nel quadro della rinnovata partnership tra TIM e Lega Nazionale Dilettanti, è quello di esaltarle portandole alla luce della ribalta. Oltre al valore dell'aggregazione in piazza ed alla promozione della disciplina, ogni tappa sarà accompagnata da un tema. A Bari si è parlato di corretto stile di vita per le atlete e di precisi programmi di allenamento insieme al commissario tecnico della Nazionale femminile Antonio Cabrini, che è stato sommerso dall'affetto dei presenti, al responsabile sanitario dell'AC Bari Biagio Moretti ed alla nutrizionista della Pink Bari Emanuela Cagnazzo. 

“Le donne non hanno nulla da invidiare ai loro colleghi uomini – ha dichiarato Cabrini - in più ci mettono tanta passione e tanto spirito di sacrificio. Ultimamente è cambiato qualcosa rispetto alla percezione del calcio femminile. La FIGC crede molto in un progetto che possa avvicinare l'Italia agli standard di altri paesi dove il calcio femminile si è affermato nettamente. Ma ci vuole una cultura diversa, ci sono ancora troppe chiusure, da quelle culturali, a quelle dei media. Ci vuole la collaborazione di tutti affinché il calcio femminile possa trovare la collocazione che merita”.

Dopo Bari, TIM Donne in Gioco toccherà le piazze di Verona, Brescia, Firenze e Milano in un tour che terminerà a maggio. Ogni appuntamento sarà dedicato ad un argomento che verrà affrontato insieme a personalità del mondo del lavoro, del sociale e dello sport.