Notizie
Categorie: Nazionali - under 17

Nazionali all'attacco: ecco come cambiano gli Allievi

A Roma, con un Gabriel Rares disponibile sin da subito, Toti può contare sul reparto avanzato più completo di categoria. Occhio al Latina di Pelucchini che ha piazzato un paio di colpi interessanti



La seconda puntata di "Nazionali all'attacco" è sugli Allievi, domani non perderti l'appuntamento dedicato alla PrimaveraIl girone di ritorno, per gli Allievi Nazionali, si preannuncia decisamente interessante. A partire dai piani alti infatti la Roma non vuole assolutamente rallentare con Toti che, rispetto all'inizio dell'anno, potrà sin da subito contare sull'ex Almeria Gabriel Rares Flueras. Interessante, sarà poi vedere il Latina di Pelucchini che, in questa seconda metà di stagione, metterà in mostra un attacco completamente rinnovato. Occhio anche ai nerazzurri di Ferullo che hanno recuperato quell'Orefice che, dopo un avvio di campionato costretto ai box per infortunio, è ansioso di tornare a stupire così come ha già fatto nei Giovanissimi Nazionali.

La rapidità di Flueras o la forza di Olivetti, su chi punterà Toti?L'imbarazzo della scelta. In molti si erano dimenticati di lui ma, nelle ultime quattro giornate ha saputo farsi ricordare con un paio di gol. Quello di Gabriel Rares Flueras sarà un rientro importante per la Roma. Con l'ex Almeria finalmente in grado di viaggiare a pieno regime, Toti potrà contare su un attacco decisamente attrezzato. La sua velocità e la rapidità rappresentano infatti un'arma complementare alla forza fisica e al colpo di testa di Olivetti, l'altro terminale offensivo giallorosso. Con una simile coppia Toti può davvero plasmare il suo attacco a seconda delle esigenze. Da non sottovalutare sarà però anche il girone di ritorno di Brignola. L'ex Benevento, a suon di prestazioni convincenti, si sta ritagliando sempre più spazio. Non è certo un caso se Toti, pur di schierarlo, è spesso passato dal suo solito 4-3-3 ad un 4-2-3-1 affiancandogli sulla trequarti due come Cappa e Antonucci.

Joao Romani, assieme a Lavagna è il volto nuovo dell'attacco del LatinaAnno nuovo, attacco nuovo. A Latina, i tredici punti sino ad ora portati a casa non sono certo un bottino soddisfacente. Ecco perchè, in vista di questo girone di ritorno, la società ha ben pensato di piazzare un paio di colpi in entrata per rilanciare la squadra di Pelucchini. Il tecnico potrà così contare su un attacco nuovo di zecca. Con il nuovo anno, a vestire la maglia nerazzurra, ci saranno anche l'italo-brasiliano Joao Romani e l'attaccante Lavagna. Il primo, assieme ad Arfaoui, partendo dall'esterno può garantire quella tecnica e quell'imprevedibilità in grado di far saltare le difese avversarie. Decisamente più fisico e concreto è invece Lavagna che sarà il nuovo terminale offensivo di una squadra che potrà ora appoggiarsi alla sua fisicità e a quei gol che sino a questo momento sono mancati all'appello.

Orefice, il suo è un rientro importante per i nerazzurriRitorno all'assalto. Dopo un girone d'andata in cui i suoi si sono accesi solamente a sprazzi, Ferullo può guardare all'anno nuovo con un pizzico d'ottimismo in più. Le ultime battute del 2015 hanno infatti visto il tecnico riabbracciare Antonio Orefice. Dopo un avvio di campionato in cui è stato costretto da un infortunio a far la parte dello spettatore, il genietto di origine campane ha recuperato la forma ed è finalmente pronto per tornare a stupire. Accelerazione, dribbling e un innato senso del gol sono le qualità di un giocatore che, così come già fatto lo scorso anno nei Giovanissimi Nazionali, può trascinare una squadra che, sino ad oggi, non sempre è riuscita a concretizzare la gran mole di gioco prodotta. Un paio di gol sono già arrivati ma lui non sembra volersi fermare...

Domani sera non perderti la terza e ultima puntata del nostro speciale "Nazionali all'attacco" dove parleremo della Primavera