Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Nazionali

Nel giorno della sua festa, l'Olimpus presenta il nuovo vicepresidente Carlo Cittati

La società blues nomina il suo nuovo dirigente, quindi brinda ai suoi quindici anni di vita



Da sinistra Iovine, Verde, Cittati e SerafiniNel giorno dei festeggiamenti dei 15 anni di vita, l’Olimpus compie un altro importante passo di crescita della società: l’avvocato Carlo Cittati, infatti, è il nuovo vicepresidente del sodalizio di Roma nord. 


Verde. A dare il benvenuto al neo dirigente è stato il presidente Andrea Verde: “Per noi oggi è un giorno importante, perché festeggiamo i nostri 15 anni di storia e anche perché è la prima volta che ci ritroviamo per un evento ufficiale con la certezza di partecipare al campionato di serie B. Sarà il nostro primo anno nel nazionale e per noi è motivo di vanto e segno di una continuità nel lavoro svolto in questi anni. Una crescita come squadra, ma anche una crescita societaria. Siamo felici di avere con noi Carlo, una figura che porta spessore a tutta la famiglia dell’Olimpus”.


Cittati. Quindi è stato il turno di Cittati di prendere la parola per la prima volta in qualità di vicepresidente blues: “Ringrazio il presidente Verde e Franco Casilli per avermi voluto qui, ma un grazie particolare va ad Antonio Iovine. Darò il mio contributo nell’amministrazione della società di cui avrò l’onere di far crescere l’aspetto gestionale. Partiremo da una base eccellente, grazie ad una società forte finanziariamente, ma intraprenderemo un percorso di autofinanziamento, che rappresenta la strada da percorrere. Punteremo sui giovani, per creare una interscambiabilità di giocatori tra l’Under 21 e la prima squadra. L’obiettivo è quello di migliorarci e raggiungere un livello alto, ma sempre con la lealtà e la linearità nei rapporti umani”.


Serafini e Iovine. Hanno dato il loro benvenuto a Carlo Cittati anche il direttore generale Renato Serafini e il responsabile del settore giovanile, nonché allenatore dell’Under 21 regionale, Antonio Iovine: “La trattativa con Carlo – ha spiegato Serafini – è durata tutta l’estate e Carlo è venuto a colmare una posizione vacante da qualche anno. Dò a lui il benvenuto e gli auguro un buon lavoro”. Sulla stessa linea d’onda anche Iovine: “Sono felice dell’arrivo di Carlo. All’Olimpus serviva una figura come le sua e l’insediamento in un giorno di festa spero possa essere di buon auspicio. Carlo è un’ottima persona e può dare molto anche nel calcio a 5”.