Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Regionali

Nessuna sorpresa: la Capitolina liquida l'Eagles Aprilia

La capolista di mister Consalvo supera con un secco 7-2 il fanalino di coda e allunga sul Palombara, che giocherà in posticipo contro l'Albano



CAPITOLINA MARCONI – EAGLES APRILIA 7-2


MARCATORI
Angelini 5’ (C), Lauti 17’ (C), De Cicco 23’ (C), Vecinu 31’ (E) nel p.t.; Angelini 7’ (C), Cerchiari 14’ (C), Langiano 17’ (C), 25’ Seguiti (E), Cerchiari 27’ (C) nel s.t.

CAPITOLINA MARCONI Bardoscia, Fratini, Bruni Le., Angelini, Lauri, Langiano, Rossi, Rubei, De Cicco, Cerchiari, Hanout, Bruni Lu. ALLENATORE Consalvo

EAGLES APRILIA Tesei, Vecinu, Errera, Ferretti, Paterniani, Di Iorio, Caldarone, Todisco, Seguiti, Racioppo, Zucchi ALLENATORE Iannaccone (squalificato in panchina Screpante)

ARBITRI Valeriani di Albano Laziale, Pellegrini di Civitavecchia

NOTE Falli 1-2, 6-1 Rec. 1’pt – 1’st


Emanuele FratiniNessuna sorpresa nel testacoda del PalaToLive, dove la capolista Capitolina Marconi si impone sul fanalino di coda Eagles Aprilia con un secco 7-2. Un match sempre in mano ai padroni di casa, anche se i pontini hanno giocato la gara senza alcun timore e senza nulla da perdere. I tre punti portano il team di Consalvo a +7 sul Palombara, che giocherà in settimana il posticipo in casa dell’Albano.


Primo tempo. L’Eagles prova a sorprendere la Capitolina nei primi minuti di gare e riesce a farsi vedere pericolosamente in avanti, ma al primo vero affondo è la formazione giallonera ad andare in vantaggio con Angelini che, su assist di Rubei, scarica da fuori la palla dell’1-0. L’Eagles non demorde e al 10’ Bardoscia deve salvare il risultato in uscita su Caldaroni. Al 12’ Lauri calcia a fil di palo, mentre al 15’ è Hanout a colpire l’esterno della rete. Passano due minuti e arriva il raddoppio con una conclusione da fuori di Lauri che, questa volta, sorprende Tesei. L’Eagles prova nuovamente a reagire ed è Vecinu, al 25’, a sfiorare il bersaglio grosso, ma la capolista è micidiale e al 27’ cala il tris. Tesei si supera su Angelini e De Cicco, ma sulla seconda respinta, la palla arriva a Rossi, che serve nuovamente De Cicco per il tocco a porta vuota. Nel finale di tempo i pontini forzano i ritmi: al 29’ Bardoscia salva su Seguiti, la sfera termina a Ferretti che calcia a botta sicura, ma sulla linea respinge Bruni. Passano due minuti e, in pieno recupero, l’Aprilia accorcia le distanze con un diagonale di Vecinu, che chiude al meglio un ripartenza della sua squadra.


Secondo tempo. Nella ripresa la Capitolina vuole chiudere definitivamente i conti. Al 4’ Rubei chiama in causa Tesei, ma al 5’ l’Aprilia si divora l’incredibile palla del 2-3. Paterniani riceve palla sul secondo palo, ma in scivolata a porta vuota manda clamorosamente sul fondo. La Capitolina torna subito in avanti e si dimostra cinica. Al 7’ Fratini pesca Angelini, la cui botta gonfia la rete di Tesei. Gara ormai in ghiaccio, anche perché l’Eagles questa volta cala vistosamente. La squadra di Consalvo, cha dà spazio a tutti i suoi giocatori, facendo risparmiare le energie ai titolari, continua a spingere. Rubei e due volte Cerchiari mancano la quinta rete, che arriva puntuale al 14’: bella azione di Cerchiari sulla sinistra e palla per Rubei per il tocco sotto porta. Passano tre minuti e la Capitolina segna per la sesta volta: De Cicco serve in profondità Lauri che, dal fondo, trova Langiano che spinge a porta vuota il 6-1. La gara non ha ormai più nulla da dire e prima del triplice fischio, c’è tempo per la seconda rete pontina, grazie ad un preciso tiro libero di Seguiti, e per il settimo sigillo giallonero con Cerchiari che finalizza una splendida azione in velocità organizzata da Rossi, Fratini e Bruni, autore dell’assist decisivio.