Notizie
Categorie: Altri sport

Nessuna sorpresa, la Lazio cade in casa della Pro Recco

I biancazzurri restano a 0 punti, ma Formiconi rilancia:"Oggi inizia il nostro campionato"



PRO RECCO    19

LAZIO NUOTO 5

PRO RECCO Tempesti S. , Lapenna F. , Prlainovic A. 2, Figlioli P. 3(1 rig.), Bassani Gabriele , Felugo M. 1, Giacoppo M. 1, Di Fulvio Francesco 2, Figari N. 4, Fondelli A. 3, Ivovic A. 3, Gitto N. , Pastorino G. ALLENATORE Milanovic

LAZIO Vespa L. , Samuels J. , Di Rocco L. , Africano R. , Gianni G. 1, Colosimo F. , Cannella G. , Vittorioso A. 2, Leporale M. 1, Calcaterra A. , Maddaluno R. 1, Sacco , Correggia V. ALLENATORE Formiconi

ARBITRI Ceccarelli e Romolini 

NOTE Parziali 5-1 5-2 2-1 7-1 Spettatori 200 circa Rigore fallito da Figlioli (R) nel terzo tempo Superiorità numeriche Recco 0/0 , Lazio 2/8


Difficile aspettarsi qualcosa di più nella trasferta contro i campioni d’Italia in carica: la quinta giornata del campionato di A1 ha visto la Lazio Nuoto battuta 19 a 5 dalla Pro Recco. Eppure i biancocelesti provano a valutare gli aspetti positivi al termine di un incontro che deve segnare un solco nella loro stagione. Le aquile sono apparse più ordinate al cospetto della corazzata ligure e pronte ad aggredire, già da venerdì con la Florentia, un calendario maggiormente alla portata, dopo aver affrontato fin qui 4 delle prime 5 in graduatoria. Anche perché le rivali non aspettano e hanno allungato sulla formazione di Formiconi.


Una fase del matchLa partita Mai in gara gli ospiti subito colpiti dalle bordate dei numerosi nazionali di Campagna e degli stranieri della Pro Recco. Netti i parziali che recitano: 5-1 5-2 2-1 7-1. Man of the match Figari autore di un poker, mentre a segno nel 7 laziale sono andati Gianni, Leporale, Maddaluno e Vittorioso autore di una doppietta, nonostante le non perfette condizioni fisiche. Dato curioso l’assenza di espulsioni subite in una difesa che però registra due rigori procurati, uno dei quali fallito dai padroni di casa con Figlioli. 


Le voci Pierluigi Formiconi, allenatore della Lazio Nuoto: “Abbiamo preso qualche gol in contropiede che potevamo evitare ma non sono così scontento come potrebbe sembrare dal risultato. Ero molto più arrabbiato dopo le sconfitte con Acquachiara, Posillipo e Como. La differenza tra le due squadre è abissale ma abbiamo fatto cose importanti nonostante avessimo caricato molto in settimana. Loro sono fortissimi e noi abbiamo sbagliato divere conclusioni anche su tiri sfortunati. Ho ruotato tutta la rosa per dare un po’ di minutaggio ai più giovani e fargli fare esperienza di fronte a questi campioni. Vittorioso poi non stava benissimo. Adesso inizia il nostro campionato, è stato un buon allenamento, dobbiamo cercare di dare il tutto per tutto venerdì sera con la Florentia e poi in coppa vogliamo dimostrare di essere al livello delle squadre che incontreremo”. Lorenzo Vespa portiere Lazio Nuoto: “Sicuramente meglio, loro sono di un’altra categoria, altre squadre qui hanno perso di 20, noi abbiamo salvato la faccia. Rientriamo adesso nel campionato, venerdì vogliamo la svolta. Non è facile dal punto di vista psicologico metabolizzare le sconfitte che abbiamo subito, servono i risultati, basta chiacchiere. La giornata di oggi complica un po’ le cose, un paio di squadre hanno allungato ma fino ad ora abbiamo avuto un calendario che ci ha fatto affrontare le più forti. Giocheremo in casa il prossimo mese e daremo tutto negli scontri diretti già da venerdì con la Florentia”.