Notizie
Categorie: C/5 Femminile

Nessuna sorpresa, tutte le big passano il turno

L'Acquedotto, Real Statte, Ternana, Lazio, Isolotto, Montesilvano e C.P.F.M accedono ai quarti di finale che verranno giocati il 10 con il match d'andata e poi il 17 con il ritorno



Nessuna sorpresa nemmeno nelle gare di ritorno degli ottavi dei playoff scudetto femminili, avanzano tutte le squadre con una doppietta di successi ad eccezione di Ternana IBL Banca e Futsal C.P.F.M., fermate sul pareggio rispettivamente da Salinis e Sporting Locri. L'Acquedotto-Italcave Real Statte, Ternana IBL Banca - Kick Off, Isolotto Firenze-Montesilvano e Futsal CPFM-Lazio saranno le sfide valide per i quarti di finale. 


Lazio, Pamela Presto (foto http://sslazio5femminile.wix.com)Le gare Allo Sporting Locri non riesce l'impresa. Con il Futsal CPFM, la squadra di Ferrara avrebbe dovuto vincere con almeno cinque gol di scarto per approdare ai quarti di finale ribaltando il ko per 7-3 patito a Colonnella: invece, le marchigiane di Segundo mettono il loro “puntello” sulla qualificazione andando avanti sino al 3-0 con la doppietta di Nobilio e la rete di Verzulli. L'orgoglio scuote le calabresi: Antonella Sabatino segnava due volte in cento secondi, Capalbo pareggia e Marino porta avanti lo Sporting per pochi attimi, perché Silvetti firma il 4-4 che porta le ascolane nei quarti di finale sbarrando la strada alla compagine calabrese. Il resto della giornata non ha fatto altro che ribadire quanto era accaduto sette giorni fa. Kick Off e Montesilvano vanno a segno nove volte. Le meneghine impiegano metà del primo tempo per trovare il vantaggio con Belli, poi infilano la porta del Real Five due volte con Sofia Vieira, nel mezzo il gol di De Oliveira: 4-0 all'intervallo che diventerà 9-0 al 40' in virtù del centro di capitan Atz e le doppiette ancora di Belli e Pesenti. Al PalaRoma, invece, il Montesilvano impiega poco meno di quattro minuti per far breccia con Di Pietro nella difesa delle Lupe; raddoppia Reyes che poi lascia il palcoscenico ad Amparo, che segna due reti per il 4-0 a metà gara e infila altre due volte la porta veneta nella ripresa, con Brandolini, l'ex Troiano e nuovamente Di Pietro ad arrotondare il punteggio fino all'insindacabile 9-0 finale. Vince largo anche la Lazio, che chiude il primo tempo avanti di cinque reti grazie ai due centri di Lucileia, Presto, Violi e Ceci Puga. In avvio di ripresa fiammata dell'ITA Salandra con Viscuso e Francesca Bianco che riportano sotto le lucane, ma sono Corio e De Angelis, nell'ultimo quarto, a fissare il 7-2 finale. Il Real Statte vince anche la seconda sfida con l'Olimpus Olgiata: dopo il 6-2 nella Capitale, a Montemesola finisce 6-3 per la squadra di Marzella. Doppiette per Azevedo e Dalla Villa, il conto lo chiude Nicoletti, nel mezzo un'autorete di Sias. Ma la vera protagonista del match è Giulia Lisi: sue le tre reti per la squadra di Lelli, che esce a testa altissima dalla corsa al tricolore. Vittoria bis anche per L'Acquedotto, che ottiene la quarta affermazione stagionale in altrettanti confronti con il Sinnai. Qualificazione congelata dai gol di Pomposelli e Moroni e dall'autorete di Fanti, Argento e Ribeiro Gasparini riducono il passivo ma le alessandrine chiudono sul 3-2 e mettono fine alle speranza delle cagliaritane. 5-1 all'andata, 5-1 al ritorno: così l'Isolotto archivia l’esame Falconara e conquista i quarti di finale. Nel primo tempo sono Fatima e Duco a portare le gigliate sul doppio vantaggio, tris di Nicita in avvio, Luciani accorcia le distanze al 14' ma un'autorete di Borgogelli e la firma di Martin Cortes completano il successo delle fiorentine. Infine, il 2-2 di Terni che fa sorridere la Salinis: sotto per due autoreti (Martinez al 19' del primo tempo e Carmela Pezzolla al 12' della ripresa), la squadra di D'Ambrosio reagisce con orgoglio e con una doppietta di Maria Grazia Pezzolla in soli ventitré secondi rimette in pari il risultato. Ma il 9-4 dell'andata aveva già deciso la qualificazione ai quarti delle ferelle.