Notizie
Categorie: Altri sport

New Country Club, nuovo exploit della Mastromarino

La tennista frascatana si è aggiudicata la seconda tappa del Circuito dei Castelli. Finale anche per Fabio Sebastiani nel tabellone dedicato alla quarta categoria



Mastromarino premiata da Marcello MolinariLa pausa estiva non ha deconcentrato Letizia Mastromarino. La talentuosa tennista del Tc New Country Club di Frascati si è aggiudicata la seconda tappa del Circuito dei Castelli, organizzata per il quarto anno consecutivo proprio dal circolo di via dell’Acquacetosa e riservata ai tennisti di terza e quarta categoria. Un risultato di spessore per il club caro alla famiglia Molinari a cui si deve aggiungere anche la finale ottenuta da Fabio Sebastiani nel tabellone dedicato solo ed esclusivamente ai quarta categoria. Per quanto riguarda i partecipanti è stata buona la risposta per questo evento che ha avuto inizio lo scorso 22 agosto e anche a livello tecnico si sono viste cose di buona qualità tennistica. Molto lucida e concentrata in tutto il suo percorso di gara, la Mastromarino ha vinto piegando in finale Giulia De Carlo del Tc Empolum col punteggio di 6-0, 6-2 al termine di una finale tenuta sempre sotto controllo. In precedenza la frascatana aveva sconfitto in semifinale Arianna Ciriaci, atleta del Nuovo Colle degli Dei di Velletri. Dallo stesso circolo arrivava anche l’altra semifinalista, Arianna Calcatelli, uscita per mano della De Carlo. Tornando al tabellone di quarta categoria, invece, il “padrone di casa” Sebastiani è stato sconfitto da Giovanni Cecalupo (Le Colline 2000) col punteggio di 6-3, 1-6, 6-2 al termine di un match combattuto. Meno fortunato per il Tc New Country Club di Frascati il tabellone maschile dedicato ai terza e quarta categoria dove non sono stati registrati atleti di casa tra i migliori quattro: in questo caso a vincere è stato Paolo Nicodemo del circolo romano degli Ulivi che in finale ha sconfitto col punteggio di 6-3, 7-4 (tie break vinto a 4) Simone Frasca, tesserato per il Nuovo Colle degli Dei.