Notizie

Niente da fare per la Totti S.S., l'Aprilia non perdona

Secco 3-0 dei ragazzi di De Min a segno con Catanzaro, autore di una doppietta, e con Scalzo



MARCATORI 7'st e 22'st Catanzaro, 30'st Scalzo
TOTTI S.S. Scacchi, Moretti (35'st Centi), Pappalardo Alessandro, Corona, Dapueto (26'st Pasquale), Ceccarelli, Segoni (32'st Koci), Schiano, Dantoni, Picciau, Gianpaolo PANCHINA Rendina, Colombino ALLENATORE Urbinati
APRILIA Corelli, Palomba (1'st Ranucci), Severa, Barberini, Cianca, Giacinti, Tshimanga, Monterubianesi (1'st Lupi), Santiccioli (6'st Scalzo), Reali (6'st Caraviello), Catanzaro PANCHINA Pappalardo Alessio ALLENATORE De Min
ARBITRO Salvetti
NOTE Ammoniti Cianca, Schiano

Tutto facile per l'Aprilia che si porta a casa l'intera posta in palio mandando a tappeto la Totti Soccer School con un netto 3-0. 

Image titlePrimo tempo a reti bianche. La prima frazione di gioco vedrà il risultato rimanere immobile sullo 0-0 anceh se l'Aprilia si farà vedere a più riprese dalle parti di Scacchi. Dopo appena un quarto d'ora sarà così Severa a farsi vedere con una bella discesa ma il suo diagonale sfilerà a fondo campo. Al diciannovesimo sarà ancora l'Aprilia a rendersi pericolosa con un cross dalla destra sul secondo palo. Segoni sbaglia il disimpegno e ne approfitta Catanzaro che scarica un potente destro in porta ma Scacchi è attento e si rifugia in angolo. Al trentatreesimo  Palomba e Cianca perdono palla sulla pressione di Gianpaolo che si invola verso la porta con Cianca che lo stende al limite con un recupero alla disperata. L'arbitro lo grazia mostrandogli solamente il giallo. Sulla punizione seguente dal limite Picciau manda alto sopra la traversa.

Dominio Aprilia. Nel secondo tempo salirà in cattedra l'undici di De Min che riuscirà a sbloccare il match dopo soli sette minuti grazie a Catanzaro che sfrutta al meglio un bel filtrante di Giacinti dal limite. Al ventiduesimo arriverà poi il raddoppio sempre per mano di Catanzaro che, dopo essersi liberato di forza sulla destra, scarica un siluro sotto la traversa che non lasci scampo a Scacchi. A mettere il punto esclamativo sulla prestazione dell'Aprilia ci sarà infine la marcatura di Scalzo che arriverà alla mezzora su una verticalizzazione millimetrica di Barberini, dimostratosi per tutto il match vero motore della squadra.