Notizie

Niente ritiro per Tounkara: ancora troppo "acerbo" per il grande salto

Il talento ex Barcellona rimarrà fuori dalle convocazioni per Auronzo. L'agente:"Deve lavorare per colmare alcune lacune"



Tounkara (©foto Del Gobbo)Quello appena trascorso doveva essere l'anno della consacrazione per Mamadou Tounkara, talento calcistico nato nella Cantera del Barcellona e sbarcato a Formello sotto i migliori auspici. Dopo una stagione in cui dimostrò il suo alto potenziale, giocando tra l'altro una sensazionale finale Primavera, quella dello scudetto, sotto età, la sua crescita non è arrivata. In molti sul suo talento e sulle sue capacità non discutono e sono pronti a scomettere. L'idea che circola più spesso è quella che Mamadou abbia addirittura mezzi per superare il suo "gemello" Keita Balde Diao, già nei piani della prima squadra in pianta abbastanza abile da due stagioni. E' arrivata l'ennesima mezza bocciatura per Mamadou: le qualità non si discutono, il problema è di testa. Come rivelato da un esponente del suo entourage Claudio Anellucci a Radio Olympia è proprio l'aspetto caratteriale che non gli permetterà di provare a misurarsi con Klose e compagni. "Tounkara non prenderà parte al ritiro di Auronzo di Cadore essendo arrivata personalmente al ragazzo la comunicazione della sua mancata convocazione. Perchè? Il talento puro è fuori discussione, sul carattere ci si può e ci si deve lavorare" L'agente scansa equivoci su eventuali "tounkarate", ma rimane il fatto che adesso Mamadou sembra aver perso l'ennesimo treno verso la Lazio dei grandi...