Notizie
Categorie: Dilettanti - Serie D

Nulla di fatto al Bruschini: pari tra Anziolavinio e Fondi

Finisce a reti bianche l'incontro tra la compagine di Venturi e quella di Pochesci. Tanto nervosismo sugli spalti



ANZIOLAVINIO – UNICUSANO FONDI 0-0 

ANZIOLAVINIO Rizzaro 6, Mortaroli 5.5, Tomei 6, Nanni 5.5(19’st Scippa 5.5), Ugolini 6.5, Di Dioniso 6, Buonocore 5.5 (40’st Lupi 5.5), Guida 6, Tulli 6, Alfonsi 6.5, Metta 5.5 (11’st Sesay 6) PANCHINA Galassi, Zigulich, Lauri, Franci, Pasquariello, Drago ALLENATORE Venturi
UNICUSANO FONDI Coletta 6, Difino 6, Pompei 5.5, Cirilli 5.5, Romano 5.5, Barbato 5.5, Attili 6 (16’st Donisa 6), Nappo 6, Evangelisti 5.5 (10’st Mastroianni 6), Fragiello 5.5, Dieme 6.5 (35’st Moccia 5.5) PANCHINA Sabbato, Garofalo, Bernisi, D’Apolito, Zhuri, Avallone ALLENATORE Pochesci
ARBITRO Buonocore di Marsala 6
ASSISTENTI Cefariello e Bagnati di Ercolano 
NOTE Espulsi Mortaroli (A) al 43'st per gioco scorretto Ammoniti Pompei, Nanni, Ugolini, Barbato, Lupi Angoli 6-6 Rec. 2’pt – 6’st       


Si conclude in un nulla di fatto il match tra Anziolavinio e Unicusano Fondi con le due compagini costrette a dividersi la posta in palio in virtù dello 0-0 maturato al termine dei novanta minuti di gioco: un pareggio che probabilmente non serve a nessuna delle due compagini, ma l’epilogo del Bruschini è apparso il più giusto. Poche emozioni, pochi tiri e tanto nervosismo sugli spalti. I tifosi del Fondi, infatti, come annunciato, hanno contestato allenatore e società per i motivi legati al nuovo nome del club. Un problema che la società di Ciarlone dovrà affrontare il primo possibile, anche se al momento non sembrano esserci margini per un dialogo. 

Image titleDopo il fischio iniziale del sig. Buonocore di Marsala assisteremo ad un primo tempo tutt’altro che entusiasmante: tanti passaggi imprecisi, pochissimi tiri in porta e pochi sussulti. Al 22’ Fondi in avanti con Diamè, il più pericoloso dei suoi, che dal limite controlla bene e fa partire un destro che non impensierisce Rizzaro che blocca agevolmente in presa bassa. Passano quattro minuti e i rossoblu ci riprovano questa volta con Nappo: conclusione ancora da fuori, palla al lato alla destra dell’estremo difensore di casa. La risposta dell’Anziolavinio arriverà poco prima della mezz’ora con un buon cross dalla destra di Metta che per poco non trova Tulli al centro e dopo un piccolo brivido dovuto ad una incomprensione tra Cirilli e Coletta (all’esordio tra i pali del Fondi) la sfera viene allontanata. Con la cronaca siamo costretti a passare alla seconda frazione che si apre una punizione di Alfonsi dalla sinistra, ma la conclusione dell’ex Ostiamare termina al lato sotto l’occhio vigile dell’esordiente Coletta. All’11’ il tecnico ospite rileva uno spento Evangelisti per far posto a Mastroianni e appena due minuti dopo si presenta con un siluro da fuori area, palla alta sopra la traversa. La partita sostanzialmente scorre sullo stesso filone del primo tempo, ma al 26’ arriva la scossa: punizione ancora del solito Alfonsi, il numero 10 trova una grande traiettoria con Coletta che si supera e respinge la sfera in calcio d’angolo per la disperazione dei tifosi. Sugli sviluppi del corner la difesa del Fondi allontana e parte il contropiede dei rossoblu. Sulla destra a grandi falcate va Nappo che mette forte e teso al centro con Mortaroli che in tuffo devia di testa in corner sfiorando l’autogol. La partita adesso è piacevole e il merito è del solito Alfonsi che da fermo è terrificante: altra punizione, questa volta dalla destra, altro brivido per Coletta che vede la palla uscire di poco alla sua destra. Arriviamo così nei minuti finali: calcio d’angolo dalla destra di Alfonsi, al centro dell’area rossoblu si accende una mischia, Lupi cerca la conclusione a botta sicura, ma la palla viene rimpallata e sul ribaltamento di fronte Donisa viene falciato da Mortaroli e l’arbitro non ha dubbi: fallo e rosso diretto. L’Anziolavinio adesso è in dieci, ma continua ad attaccare e la gara si chiuderà con un pericoloso colpo di testa di Tulli, al lato di poco.