Notizie

Nuova fase di manutenzione stradale per le vie del centro

Gli interventi si concluderanno a fine giugno, quando prenderanno il via i lavori di risistemazione di strade e marciapiedi legati al Giubileo straordinario



Image titleCon l'apertura del cantiere per la messa in sicurezza del Muro Torto - e l'avvio della riqualificazione del tratto pedonale del lungotevere Vaticano - parte la seconda fase del piano del Campidoglio per la manutenzione delle strade.

Gli interventi si concluderanno a fine giugno, quando prenderanno il via i lavori di risistemazione di strade e marciapiedi legati al Giubileo straordinario, che inizierà l’8 dicembre 2015. Dopo la prima tranche da 6 milioni, presentata a fine gennaio e che ha coinvolto il 5% delle strade della Capitale, l’assessore ai Lavori pubblici di Roma Capitale, Maurizio Pucci, ha illustrato gli interventi che coinvolgeranno un altro 5% della grande viabilità di Roma. L’investimento complessivo questa volta sarà di 4,1 milioni di euro divisi in otto lotti e l'80% dei lavori riguarderà le strade della periferia romana. 

Tutte le aree di intervento sono state concordate con i Municipi: "ci siamo posti un metodo di lavoro: non tappare buche in maniera provvisoria, salvo dove ci sia un pericolo immediato, ma rimettere a posto le strade – ha sottolineato Pucci - lo stato delle strade è ancora difficile a causa di anni di assenza di manutenzione e della scarsità di risorse che ci hanno portato a questa situazione. Mettere delle pecette può servire per una settimana o un mese, ma noi abbiamo preferito un lavoro diverso, che avesse una durata di almeno due anni". Interventi strutturali e non superficiali che saranno realizzati per un 50% su tappeto di usura e binder, e sul restante 50% solo su tappeto di usura. 

Ma gli interventi non riguarderanno solo le strade: i lavori predisposti dall’amministrazione porteranno infatti al rifacimento delle strisce pedonali davanti a 143 tra scuole e istituti universitari realizzate con speciali vernici bicomponenti con microsfere di vetro per assicurare una maggiore visibilità e una più lunga durata. La seconda fase del piano per la manutenzione interesserà diverse zone della capitale: da Muro Torto a Lungotevere Vaticano, dal Centro Storico a largo Torre Argentina, da via delle Botteghe Oscure a via Tomacelli fino ad arrivare a viale di Tor Bella Monaca, via di Grotta Perfetta, via di Vigna Murata, via di Torrevecchia, via del Trullo, la via del Mare, Corso Francia, via Trionfale, via delle Medaglie d’Oro, via Cassia e via di Tor di Quinto. 

"Partiamo stasera dal Muro Torto, una delle strade più significative – ha ricordato Pucci - ma per tutti i lavori che decideremo di fare per il Giubileo vogliamo creare un rapporto diretto tra utenti e amministrazione. Sappiamo che la prima buca è il tombino e lo sguardo dell'utente aiuta l'amministrazione a fare le cose per bene e più velocemente. Non è stato mai fatto a Roma, è un metodo nuovo e riguarderà questa fase ma anche tutti i lavori per il Giubileo”.