Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Nuova Itri, mezzo passo falso e polemiche: Albano decisiva

La capolista pareggia con un'ottima Audace Sanvito Empolitana e si avvicinano Albalonga e Serpentara. Solo 0-0 per il Colleferro che adesso è sfavorito



Poker dell'Albalonga al PomeziaAnche nel girone B non sono mancate le sorprese: la Nuova Itri capolista non va oltre il pareggio per 3-3 contro un’ottima Audace Sanvito Empolitana, ma recrimina per un arbitraggio considerato non all’altezza. Vero, però, che i pontini hanno avuto il demerito di farsi rimontare due reti, quando avrebbero potuto gestire la gara con maggiore oculatezza. Un punto che tiene in testa Di Roberto e compagni, ma che permette ad Albalonga e Serpentara di portarsi ad un passo dalla capolista, alla vigilia della partitissima di domenica che vedrà la formazione di Parisella ospite proprio dell’Albalonga (adesso padrona del proprio destino). Novanta minuti importantissimi per entrambe: i castellani, che hanno battuto senza troppe difficoltà il Pomezia con un netto 4-0, devono assolutamente vincere (anche perchè il team di Gagliarducci, in caso di arrivo a pari punti a tre squadre, parte sfavorito sia nei confronti della capolista, che del Serpentara e del Colleferro, ndr), mentre l’undici di Fabio Lucidi (che grazie alla doppietta di Petrangeli ha regolato il Gaeta) impegnato in casa dell’Atletico Boville ultimo in classifica e praticamente spacciato, sarà spettatore interessatissimo. Si sapeva, invece, che il Cassino non avrebbe fatto sconti al Colleferro e così è stato: nonostante una discreta prova dei rossoneri, si è chiuso 0-0 il big match del Salveti. Un risultato che ha complicato terribilmente i piani di Paris, che adesso per sperare di poter ancora lottare per i primi due posti dovrà vincere le prossime tre gare e augurarsi qualche passo falso delle avversarie, altrimenti il club avrà fallito l’obiettivo per il secondo anno consecutivo… In zona salvezza importantissime vittorie di Semprevisa (ennesimo capolavoro di mister Marco Scorsini), Vis Artena, Borgo Podgora e Monte San Giovanni Campano, che continuano a sperare (le prime due per la salvezza diretta e le altre per i play out).