Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Nuova Itri, tre punti di platino. Serpentara super a Colleferro

La splendida vittoria della formazione di Lucidi ha complicato di molto i piani dei rossoneri, che mercoledì andranno a Cassino



Daniele Barile, attaccante del SerpentaraNel big match di domenica il Serpentara ha battuto a domicilio il Colleferro, mettendo nei guai i rossoneri. Partita perfetta della formazione di Lucidi, che ha saputo essere cinica e, quando è stata ristabilita la parità numerica, non ha rischiato praticamente nulla. Da applausi la prestazione collettiva, anche se una nota di merito va data a Daniele Barile, che ha creato più di qualche grattacapo alla difesa del Colleferro, sacrificandosi a centrocampo nell’ultima parte del match. Per quanto riguarda Morelli e compagni, invece, dopo i primi incoraggianti venti minuti, in cui hanno creato almeno tre palle gol, sono calati d’intensità. L’infortunio di Macellari ha complicato le cose, con la difesa che è stata ulteriormente reinventata dopo l’espulsione di Marini (eccessiva a nostro giudizio) nel vantaggio dal dischetto firmato Petrangeli. Hanno pesato parecchio le assenze di Di Franco e specialmente Iozzi: in zona mediana, quando manca l’ex Boville, sono sempre problemi. La Nuova Itri, che ha vinto in extremis grazie a Di Roberto a Roccasecca, è volata in testa da sola a +3, mentre alle spalle i rossoneri sono stati affiancati proprio dal Serpentara e dall’Albalonga. Una vittoria che mantiene vivo il sogno Serie D del Serpentara e che complica tanto i piani del Colleferro: mercoledì una sfida tutt’altro che agevole, da dentro o fuori, con un Cassino che difficilmente regalerà punti. La Nuova Itri, con i tre punti ottenuti ieri, ha fatto un grande passo avanti in chiave Serie D: la sorpresa del girone B, sulla carta, si gioca il tutto per tutto nello scontro diretto di domenica in casa dell’Albalonga. Anche solo un pari le potrebbe bastare per vincere il campionato se non commetterà passi falsi nei match contro Audace Sanvito Empolitana (mercoledì), Vis Artena e Pomezia. L’Albalonga, invece, pur senza sfoderare una prestazione scintillante, ha archiviato la pratica Vis Artena grazie a Scacchetti e alla doppietta di Tommaso Gamboni. Probabile un arrivo a pari punti: pronti, dunque, con scontri diretti e classifiche avulse per capire chi eventualmente si giocherebbe lo spareggio… Ci sono, però, altre quattro battaglie e le sorprese sono dietro l’angolo. Chiudiamo con la lotta salvezza: le speranze del Boville sono ridotte al lumicino, Audace, Morolo, Vis Artena, Città di Minturno, Semprevisa e, più difficilmente Roccasecca, sperano di evitare i play out.