Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Femminile

Olimpus: non basta la Sorvillo al Palagems

La formazione di mister Abati viene sconfitta per 5-2 contro la Lazio di Chilelli



S.S. LAZIO C5 - A.S.D. OLIMPUS OLGIATA 5-2


MARCATORI 10' pt Amici (L), 15' pt Iannucci (L), 16' pt e 4' st Sorvillo (O), 3' st Benvenuto (L) 8' e 11' st Pomposelli (L)

LAZIO Tirelli, Pomposelli, Catrambone, Benvenuto, Agnello, Ana Alves, Maione, Iannucci, D'Angelo, Amici, Vecchione, Argento ALLENATORE Chilelli

OLIMPUS Dibiase, Iturriaga, Sorvillo, Rovira Navarro, Schirò, Muzi, Salemi, Bonci, Villani, Esposito, Salemi ALLENATORE Abati 

NOTE Espulsa Iturriaga (O) 11' st Ammonite Sergi (O) 11' pt, Sorvillo (O) 18' pt


Image titleIl buon gioco espresso a tratti dall'Olimpus non è sufficiente a consentire alla squadra di Marco Abati di avere la meglio su una Lazio cinica e concreta. Il primo tempo inizia con due tiri dalla distanza, uno di Pomposelli, l'altro di Iturriaga, respinti dai portieri avversari. L'Olimpus cerca di colpire in contropiede come quello che al 7' porta al tiro Muzi dalla trequarti, con la sfera che termina abbondantemente fuori. Passano pochi istanti e Dibiase deve opporsi ad Ana Alves, uscendo per respingere a terra la sua conclusione dal limite. All'8' altra occasione della Lazio: Pomposelli da fallo laterale serve Maione il cui tiro esce di poco alla sinistra della porta blues. Al 10' il vantaggio della formazione di casa: Catrambone protegge e serve all'indietro Amici che dalla distanza azzecca il colpo da biliardo che va ad insaccarsi nell'angolo basso alla destra di Dibiase (1-0). La reazione dell'Olimpus è in una conclusione di Sergi da posizione invitante, deviata da Vecchione in angolo. Costruisce ancora la Lazio che va vicina al raddoppio con Ana Alves, servita da amici, ma la portoghese calcia fuori a due passi dalla porta. Al 13' azione in velocità di Iturriaga che se ne va lungo l'out di destra e da palla a centro area, ma Villani non arriva per poco sulla sfera. Pochi istanti dopo sesto fallo della Lazio e tiro libero per l'Olimpus. Dal dischetto Iturriaga calcia con forza ma la palla termina sul palo esterno alla destra di Vecchione. Ancora Iturriaga si rende pericolosa al 14' quando semina il panico tra le maglie della squadra biancoceleste e va al tiro, calciando di poco fuori. Passa un minuto e la Lazio beneficia di una punizione: Maione sul secondo palo serve Iannucci che di testa insacca (2-0). Ci prova ancora la Lazio con Argento ma le migliori occasioni in questo momento della gara passano per i piedi di Sara Iturriaga che in più occasioni va vicina al goal, costringendo Vecchione agli straordinari. Al 16' la giocatrice spagnola serve sul secondo palo Sorvillo che non sbaglia e accorcia le distanze (2-1). Nelle ultime fasi della prima frazione di gioco, ci prova ancora la formazione ospite con Muzi, la cui conclusione termina di poco a lato della porta della Lazio. Nella ripresa, dopo un tentativo di Pomposelli, la Lazio trova ancora la rete, con Benvenuto che devia in rete puntualmente un tiro sul secondo palo di Catrambone (3-1). Al 4' l'Olimpus accorcia ancora le distanze su contropiede: Rovira serve sull'out opposto Sorvillo che non perdona (3-2). Tre minuti dopo, Benvenuto serve Ana Alves che vede deviata la sua conclusione da Dibiase. Il portiere dell'Olimpus è ancora protagonista pochi istanti dopo quando interviene su Maione, mandata in rete da Amici. All'8' Pomposelli se ne va sull'out di sinistra e libera un tiro potente e preciso che si insacca sull'angolo alto alla sinistra di Dibiase per il goal del 4-2. Passano pochi secondi e l'Olimpus deve fare a meno di Iturriaga: che commette un fallo che le vale il secondo giallo e l'espulsione. All'11', dopo una conclusione di Rovira finita di poco alta sopra la traversa, la Lazio passa ancora con Pomposelli che, da posizione defilata, indovina il corridoio giusto e segna la rete del 5-2. L'Olimpus si schiera con il portiere di movimento ma, pur stringendo la Lazio nella propria metà campo, non riesce a ridurre le distanze che la separano dalla formazione biancoceleste. L'ultima emozione della gara viene da un tiro di Benvenuto deviato in angolo da Sergi (portiere di movimento dell'Olimpus). La squadra di Marco Abati si giocherà ora l'accesso alla coppa nella gara di domenica contro il Fasano, con un occhio all'impegno della Lazio a Salinis e l'altro alla trasferta del Real Statte a Locri.

Image title