Notizie

Oltre 30mila fan hanno regalato il loro tributo ai Metallica, band simbolo per diverse generazioni di rocker

Qualche mugugno per alcuni problemi legati all'età della band e per il nuovo brano, ma per il resto è stato adrenalina e spettacolo



James Hetfield voce e chitarra dei MetallicaIl pubblico del rock è da sempre esigente e, nella maggior parte dei casi, tende ad avere repentini cambi d'umore, sia nel bene che nel male, verso questa o quell'altra band o artista. E' un pubblico variegato, che cavalca le generazioni e si affratella senza soluzioni di continuità. Proprio per questo, su larga scala, è un pubblico difficile da accontentare. Quando poi si parla di Metallica, tutto diventa molto più difficile. Idolatrati, iper-criticati, osannati e affossati i 4 rocker statunitensi si sono esibiti ieri sera (martedì 1 luglio) al Rock In Roma, davanti a poco più di 32.000 spettatori. La loro presenza alla kermesse romana (ormai uno degli eventi più importanti dell'estate italiana) era stata annunciata con largo anticipo, e con la stessa tempistica si erano riversati commenti acidi sulla loro attuale condizione (di Hetfield, voce, in particolare) e sulla scaletta formulata via web dai fan, che ha pescato qua e là nei loro primi lavori, lasciando a bocca asciutta (o quasi) gli amanti del thrash duro e puro che già da ormai qualche decennio mal sopportano tutti i brani dal “Black Album” in avanti. Un momento del concertoA Capannelle, però, la moltitudine non ha resistito al richiamo di quelli che sono dei verie propri simboli del metallo e da “The ectasy of gold” fino allaconclusiva “Seek and destroy” e, nonostante qualche pecca (su tutte l'abilità di Lars Ulrich alla batteria, ormai lontana parentedei tempi che furono) ha cantato per circa due ore con i suoi idoli, alla fine soddisfatta. Unico passaggio fuori dal coro lanuova Lords Of Summer, che i fan di cui sopra ancora non riescono a digerire completamente (ed usiamo un eufemismo). Il brano sarà inserito in un nuovo lavoro degli horsemen sul quale aleggia ancora un alone di mistero. Come sul loro finale di carriera: riusciranno a tornare grandi?