Notizie

Omicidio di Via dei Gracchi, preso il presunto responsabile

Si tratterebbe di un 32enne già conosciuto alle forze dell'ordine. Marino: "Giustizia faccia presto il suo corso"



Image title

E' stato arrestato dai Carabinieri del Comando Provinciale di Roma l'uomo sospettato di essere il responsabile dell'omicidio di Giancarlo Nocchia, il gioielliere ucciso la settimana scorsa - il 15 Luglio - nel suo negozio a seguito di una rapina. L'uomo, 32 anni, italiano, originario di Napoli, è stato bloccato a bordo di un treno, armato di pistola: a incastrarlo oltre le immagini fornite dalle telecamere della zona di Via dei Gracchi, anche un borsone che lo stesso uomo  recava con sè, contenente la refurtiva asportata presso la gioielleria romana. A dare l'annuncio del fermo è stato nella serata di ieri il Ministro degli Interni Alfano.

Grazie a nome della città. Soddisfazione nelle parole del Sindaco Marino: "Voglio ringraziare, a nome di tutta la città, i Carabinieri per l'eccezionale intervento attraverso il quale è stata assicurata alla giustizia la persona che gli elementi a disposizione porterebbero a individuare come il responsabile dell'omicidio di Giancarlo Nocchia, avvenuto nella gioielleria in Prati. L'uomo a quanto pare, quando è stato fermato era in possesso di armi e dunque ancora nelle condizioni di rappresentare un pericolo per tutta la comunità. Ancora una volta le forze dell'ordine sono intervenute con determinazione e rapidità. Ora ci aspettiamo che la giustizia faccia presto il proprio corso". Ludovico Caiazza - questo il nome del fermato - era in compagnia di una seconda persona al momento non sospettata di aver preso parte alla rapina, ma la cui posizione è ora al vaglio dei Carabinieri.