Notizie

“One – Una sola voce”: non più Battle, ma duetti... e che duetti!

Lontani dalle regole del talent show e dai verdetti del televoto, i ragazzi di The Voice si sono esibiti con un solo obiettivo: fare buona musica insieme.



Gianmarco Dottori ©Luca LiccioneDopo settimane di esibizioni portentose alle quali abbiamo assistito con trasporto dalla comoda distanza del divano di casa, i talenti di The Voice sono apparsi in carne ed ossa sul palco del Circolo degli Illuminati a Roma con il chiaro intento di tirare fuori tutto quello che le regole del talent show avevano soffocato: libertà, spensieratezza, sperimentazione e amicizia. Lontani dalle luci televisive, infatti, i sedici giovani, ormai noti al pubblico per le loro apparizioni su Rai2, hanno mostrato di saper coinvolgere ed entusiasmare molto più di quanto non avessero già fatto nel format del mercoledì sera, dove erano costretti a dividere spazi e riflettori con personaggi del calibro di Pelù, Carrà, J-Ax, Noemi e con il fenomeno mediatico internazionale generato dalla presenza di Suor Cristina nel programma. Insomma, quella del 25 giugno, non a caso un mercoledì sera, è stata una notte di pura musica, di talento espresso in maniera incondizionata e soprattutto di condivisione di emozioni. Dalle esibizioni individuali alla performance corale che ha chiuso l'evento, la serata “One – Una sola voce” ha voluto sottolineare principalmente la gioia che scaturisce dalla collaborazione tra artisti, contrapposta alla tensione spesso sterile delle sfide in tv. “Non saranno delle Battle, ma dei duetti – spiega Gianna Chillà, l'organizzatrice dell'evento - Questa sera vi faremo vedere cosa succede se si toglie il fattore di sfida tra due cantanti che si esibiscono insieme”. Ed il risultato si è visto: passione, coinvolgimento e una buona dose di emozioni sono state regalate dai duetti di Daria Biancardi e la stessa Gianna Chillà, che hanno fatto rivivere una Janis Joplin tutto cuore o dagli inediti interessanti dei cantautori Gianmarco Dottori, Andrea Manchiero e Jimmy Ingrassia, ma anche dall'energia contagiosa di Luna Palumbo, Stefano Corona, Giulia Dagani, Debby Lou, Francesco Marotta, Andrea Azzurra Gullotta, Antonella Anastasi, Simone Di Benedetto e dalle raffinate esibizioni di Federica Buda, Andrea Veschini, Carolina Russi Pettinelli e Daniele Blaquier. Sedici personalità diverse che hanno creato un'unica armonia; storie di lunghe gavette e di giovani speranze, di sogni nel cassetto e di grandi ambizioni. Per una sera tutti con un solo concreto obiettivo: fare musica insieme.