Notizie
Categorie: Giovanili - Juniores

Orgoglio Podgora: Accademia costretta al pareggio

Grande prestazione dei pontini che bloccano sul 2-2 la seconda forza del girone



24a Giornata
2 - 2

MARCATORI 40’pt e 36'st Toto (P), 2’st Antenucci (A), 42’st Gijpali (A).
PODGORA CALCIO Salvador, D’Achille, De Gol, Mauriello, Bianconi, Ragozzo, Screti, Iannucci (37’st Marchiella), Agostini (7’st Mancini), Laggiri, Toto (37’st Caucci Molara). PANCHINA Turrini, Barcella. All. Mariano.
ACCADEMIA CALCIO ROMA Peri, Ameli, Pastorelli, Castorani, Settele (24’pt Antenucci), Alaimo (24’pt Alessandrelli), Baldacci (43’st Spallacci), Pascucci, Guida (9’st Luciani), Brighi, Marulla (31’st Gijpali). PANCHINA. De Battistis. ALLENATORE Papotto.
ARBITRO Viglianti di Latina.  
NOTE  Espulsi Mauriello e Luciani al 43’s per reciproche scorrettezze. Ammoniti De Gol, Toto, Pastorelli, Castorani, Alessandrelli. Angoli 2-5 Rec.1’pt – 4’st Partita sospesa al 24’pt per 11’, dovuta ad uno scontro di gioco fortuito tra i calciatori Settele e Alaimo dell’Accademia Calcio Roma. Il calciatore Alaimo dopo l´intervento dell'autoambulanza è stato trasportato all’ospedale Santa Maria Goretti di Latina per un profondo taglio sopracciliare sinistro. 

Accademia Calcio Roma ©Foto AudinoAl “Bongiorno” di Borgo Podgora si giocava per la 24^ giornata di campionato tra la seconda e la dodicesima forza del campionato. Una gara ben giocata tra le due formazioni, un match giocato soprattutto a centrocampo, dove le due formazioni si sono annullate e soprattutto con poco lavoro per i due portieri che vengono impensieriti solo su palle inattive. C’è rammarico in casa borghigiana, per aver subito il gol del pareggio dei romani a due minuti dal 90’. Partita dalle poche occasioni da rete, bisogna aspettare al 22’ per registrare il primo intervento di un portiere: Brighi ci prova su punizione, defilato sul vertice sinistro dell’area borghigiana, calcia la sfera all’angolo opposto della porta, ma trova un attento Salvador che devia la palla. Laggiri al 30’ su una bella azione personale dopo aver saltato due avversari, tira la sfera dal limite dell’aria ospite di poco fuori. Al 40’ il Podgora passa in vantaggio con Toto su punizione, il suo tiro calciato dal limite dell’area romana va a infilarsi quasi sotto il sette. La ripresa vede l’Accademia che entra in campo determinata e al 2’ trova già il gol del pareggio con Antenucci sugli sviluppi di un calcio d’angolo. A parte una leggera supremazia territoriale dei romani, il match stagna a centrocampo e i locali non corrono altri seri pericoli. A nove minuti dalla fine dell’incontro è il Podgora a passare in vantaggio, Toto, con un tiro a incrociare supera l’estremo difensore dell’Accademia alla sua destra. Dopo il vantaggio, i padroni di casa sono costretti a subire il ritorno degli avversari, ma controllano bene la gara senza correre seri pericoli. A due minuti dal triplice fischio, i romani trovano il pareggio con Gijpali che si fa trovare sul palo opposto e da pochissimi passi insacca. In casa Podgora c’é amarezza e rabbia, per non aver portato a casa i tre punti che avrebbero sicuramente meritato e soprattutto considerando che avevano di fronte la seconda della classe tanta differenza non si è vista in campo. Comunque c’è la consapevolezza che il lavoro svolto sta portando i suoi frutti, da non sottovalutare la prova delle seconde linee che si sono fatte trovare pronte in un momento in cui infortuni e squalifiche la stanno facendo da padrone.