Notizie
Categorie: Dilettanti - Serie D

Ostiamare, Cicino si presenta con gol: "Impegno e professionalità"

Il volto nuovo del team lidense esordisce con la rete della vittoria contro il Real Monterosi



Luigi Cicino (Foto © Claudio Spadolini)Oltre il gol realizzato contro il Monterosi, oltre la naturale e giusta felicità di averla messa dentro (anche se in amichevole, ndr) con la maglia indossata da appena due giorni, ci tiene a rimarcare la cosa più importante, l'atteggiamento, il porsi in campo con la mentalità e la voglia giusta. Così si presenta Luigi Cicino, colpo di mercato biancoviola dell'ultima ora. Attaccante classe 1986, nolano doc, ex Arzachena (ultima squadra nella quale ha militato, con 11 reti realizzate nella stagione 2014-2015, ndr), ma in passato ariete di Carpi, Turris, Alma Juventus Fano e Palestrina, "Gigi" parla di questo positivo esordio in biancoviola:

"Sono davvero felice per come è andata. Quando si segna è sempre una gioia, ma oggi, dopo pochissimi giorni trascorsi dall'inizio di questa nuova avventura, è stato fondamentale mostrare cose precise, soprattutto la voglia di metterci tanto impegno, tanta professionalità, perchè l'Ostiamare è una piazza molto importante e non è stato difficile trovare un accordo con la Società che mi ha voluto e che ringrazio per la chiamata".

Impegno e Professionalità. Ma anche tanta grinta e determinazione. Cicino si descrive così, in queste prime battute all'Anco Marzio, dove si è subito distinto per una grande energia, a disposizione dei compagni:

"Non vivo il gol come un'ossesione. Sicuramente sarò felice ogni volta che riuscirò a battere il portiere avversario, ma quello che punto ad offrire e con il quale voglio presentarmi è la mia disponibilità al servizio dei compagni, la mia mentalità che premia il collettivo. Sono pronto a dare il massimo per questo nuovo gruppo in un campionato che sarà difficile e impegnativo e per nulla inferiore ad altri".

Idee valide quelle di Luigi Cicino, che ricorda, tra le tante esperienze, quella vissuta a Carpi, la più formativa sul piano professionale:

"Il periodo trascorsocon il tecnico Stefano Sottili a Carpi è stato sicuramente quello più importanti per la mia crescita calcistica, quello nel quale ho capito come si lavora in campo, quale deve essere la mentalità da applicare in ogni avventura. Ho imparato tanto davvero".

E da Carpi poi, passando per Torre del Greco (Turris 1944), Tortona (Derthona Fc, ndr), Palestrina, Alma Juventus Fano e infine Arzachena, nell'ultima annata, assolutamente positiva, trascorsa con gli smeraldini, ecco che Cicino si colora di biancoviola, e dalla sua bocca partono subito messaggi importanti ai sostenitori e appassionati biancoviola:

"Ho visto un gruppo molto valido, con tanti giovani che hanno voglia di imparare, con impegno e sacrificio. Ci sono grandi di qualità, a partire da Adriano D'Astolfo, per non parlare di Piroli e Prevete, con i quali ci siamo incontrati e scontrati, sempre con grande rispetto e stima reciproca. C'è un mister e una Società che da come ho visto lavorano al meglio, quindi quello che posso augurarmi e augurare a tutti è di lavorare insieme per toglierci grandi soddisfazioni. Fare tanti gol? Lo spero!Ma conterà di più farli insieme, lavorando per il bene comune"