Notizie
Categorie: Dilettanti - Serie D

Ostiamare, con il Budoni arriva un pari amaro

L'undici di Chiappara chiude a reti bianche in terra sarda



13a Giornata - 30 nov 2014
0 - 0

BUDONI: Manis, Corsini, Nyamekeh, De Rosa, Nnanami, Moretto (1'st Ibba), Meloni, Raimo, Salvini (40'st Zela), Fontanella, Corda (24'st Santoro) PANCHINA Cossu, Saiu, Murgia Bacciu, Musu. ALLENATORE Raffaele Cerbone. 
OSTIAMARE: Ludovici, Cesaretti, Angeletti, De Nicolò, Costantini, Martinelli, Sargolini (27'st Giorgini), D'Astolfo, Massella, Fanasca (45'st Trippa), Biagiotti (7'st Ferri). PANCHINA Travaglini, Piroli, Breda, Rossi ALLENATORE Roberto Chiappara
ARBITRO: Alessandro Capovilla di Verona. 
ASSISTENTI: Driss Abou Elkhayr di Conegliano; Luciano Cordella di Treviso. 

Image titleL' Ostiamare di Roberto Chiappara impatta a reti bianche al Comunale di Via Nazionale contro ilBudoni. Dopo il pari con rammarico di Selargius, un altro punto che non può soddisfare pienamente i biancoviola, i quali si sono resi protagonisti ancora una volta, in emergenza (Macciocca sempre ai box ma in via quasi definitiva di "ripartenza", Piro squalificato e Piroli tra i ragazzi a disposizione ma non pronto a causa di problemi fisici), di una prestazione assolutamente positiva, con tanta mole di gioco prodotta e occasioni create ma, purtroppo, non finalizzate. " Mancano i gol ma non la prestazione. Sono fiducioso, è un momento che passerà " questo il succo delle dichiarazioni del tecnico dei lidensi che con il pari di Budoni si portanto a 26 in classifica, sempre al terzo posto e chiudono, per la tornata di andata, le sfide alle squadre isolane (2 vittorie all' Anco Marzio contro Nuorese e Olbia, il successo di Arzachena e i pareggi di Selargius e appunto Budoni). Passando a raccontarvi come è andata la gara, proposta in streaming live testuale sul nostro sito per i tanti tifosi e appassionati biancoviola, non possiamo che partire dal minuto 5 in cui l'Ostiamare si è resa subito pericolosa: lancio in verticale di Costantini, bellissimo, per Sargolini che supera il suo avversario in velocità, raggiunge la palla e, nonostante la posizione decentrata, conclude in porta, trovando però la risposta pronta di Manis. Al 15' ancora Ostiamare. Fanasca prova a raggiungereMassella, anticipato, la palla schizza dalle parti di Biagiotti che prova il tiro, ma spedisce alto. Un approccio importante quello dei biancoviola, la risposta del Budoni però non si fa attendere. Al minuto 18 Salvini centra in area per Fontanella che non arriva per un soffio all'appuntamento con la palla, a pochi passi dal portiere lidense Ludovici. Gara viva, combattuta e giocata a buoni ritmi, ma sempre ferma sullo 0 a 0 che risulterà anche il parziale all'intervallo. Si riparte, nella ripresa, con il cambio Ibba-Moretto nel Budoni, mentre al 7' Chiappara inserisceDavide Ferri (che sarà protagonista di una buona prestazione) al posto di Alessandro Biagiotti. Proprio Ferri, appena entrato, controlla ottimamente la palla al limite, la protegge e poi la serve aMassella che dopo un paio di finte conclude in porta, trovando però la deviazione di Nnanami. Tentativo lidense anche da calcio piazzato, poco, dopo, con Fanasca che aggira la barriera ma trova la presa ferrea dell'attento Manis. Minuto 22. In contropiede Fontanella mette i brividi all' Ostiamare. Gran sinistro dell'attaccante exSarnese e palla che finisce sul fondo dopo aver spizzato la parte alta della traversa, con Ludovicicomunque posizionato ottimamente. E' solo uno sprazzo di Budoni nel mare d'inchiostro biancoviola che prova a espandersi al 26': Massella, scatenato, si libera del suo marcatore, entra in area e poi serve Ferri che, disturbato da Nyamekeh, cerca di concludere, la palla toccata dal giovane attaccante biancoviola carambola dalle parti di Manis che la tiene stretta sulla linea evitando il peggio. I ragazzi di Ostia insistono e al 41' altra chance, questa volta clamorosa. Sempre protagonistaMassella che, come un rapace, si avventa sulla palla vagante, proprio nel cuore dell'area, ma posizionato non benissimo con il corpo, la manda oltre la traversa. Un'occasione pazzesca, non capitalizzata, e punteggio sempre fermo sullo 0 a 0. Forcing biancoviola. Rasoiata di Costantini al 44', Manis respinge come può, poi Massella prova la ribattuta ma viene contrato da un avversario. Infine al 48', su calcio piazzato, il neoentrato Trippa impegna Manis con una sassata. La palla non vuole saperne di entrare, e lo 0 a 0 è dunque inevitabile. Domenica prossima, nella prima di Dicembre, tutti a tifare Ostiamare contro il Sora all' Anco Marzio per tornare a incassare la posta piena.