Notizie
Categorie: Giovanili - Giovanissimi

Ostiamare e Tor Di Quinto si giocano la finale

Domani alle ore 20:00 al campo Cinecittà Due andrà in scena l'ultimo atto dell'VIII Memorial Alessandro Bini



Siamo arrivati all’ultimo atto dell’VIII Memorial Alessandro Bini. Nella finalissima, che si giocherà domani alle ore 20:00 presso il campo Cinecittà Due, si affronteranno l’Ostiamare di Alessandro Mussoni ed il Tor di Quinto di Daniel Schiavi. Le due compagini hanno eliminato in semifinale rispettivamente Lodigiani e Vigor Preconti. Andiamo ad analizzare nel dettaglio le due finaliste, e come esse arrivano alla resa dei conti.


Il tecnico dell'Ostiamare Alessandro MussoniQui Ostiamare Diciamolo subito: i viola partono con i favori del pronostico. Perché dando un’occhiata generale alle squadre che hanno partecipato al Memorial, e conoscendo come le varie compagini sono cambiate durante il mercato estivo, si era notato che Tor Tre Teste e Lodigiani avevano una marcia in più. Per come giocavano e per la rosa che mostravano erano le favorite, tutt’ora sono le principali candidate alla vittoria del Titolo Regionale. Ebbene, l’Ostiamare le ha eliminate entrambe: i rossoblu nei quarti di finale, con un sonoro 3-1, i biancorossi in semifinale, con un 2-1 di carattere, centrato in 10 contro 11. Quello che ha colpito di questa squadra è stata la mentalità, perché le qualità tecniche ci sono sempre state. Un paio di innesti mirati in estate e un evidente cambio di atteggiamento hanno portato a questi risultati: la squadra è più matura, cede meno psicologicamente, sa soffrire e segna tanto. Queste sono tutte caratteristiche di una grande squadra, e se mister Mussoni saprà preservarle e mantenerle, allora l’Ostiamare potrà veramente fare un campionato da protagonista. Ma prima c’è da vincere il Memorial: serve l’ultimo sforzo.


Il tecnico del Tor di Quinto Daniel SchiaviQui Tor Di Quinto Sappiamo tutti come si lavora in quel di via del Baiardo: il club del presidente Testa ha scritto la storia del calcio giovanile laziale, e alla base ci sono la dedizione e la competenza che lo staff tecnico riserva alle varie categorie delle Giovanili, dai Giovanissimi Fascia B alla Juniores. I classe 2001 sono un collettivo di livello, completo, che già durante la passata stagione ha mostrato delle notevoli potenzialità, facendo costantemente un campionato di vertice e sfiorando le fasi finali. Quest’anno la squadra è ulteriormente migliorata: qualche buon acquisto, unito ad ottime intuizioni tattiche di mister Schiavi, stanno facendo rendere la squadra al massimo, in ogni reparto. La difesa concede poco, il centrocampo evidenzia duttilità ed attitudine per entrambe le fasi, mentre l’attacco è prolifico. Non sono quindi affatto un caso le vittorie contro il Pro Roma nei quarti di finale, una compagine che aveva dato non poco filo da torcere a Savio ed Urbetevere, e Vigor Perconti in semifinale. Dopo qualche anno di flessione, il Tor Di Quinto sta tornando a quei livelli di eccellenza a cui ha abituato, e vorrà senza dubbio iniziare la stagione sportiva nel migliore dei modi, ovvero alzando un trofeo.