Notizie
Categorie: Dilettanti - Serie D

Ostiamare, qualificazione con il brivido: l'undici biancoviola pareggia 1-1 e porta a casa la vittoria ai penalty

I ragazzi di Chiappara ottengono il pass per il secondo turno dopo la lotteria dei calci di rigore



OSTIA MARE-NUORESE 5-3 D.C.R. (1-1 AL 90°) 

MARCATORI: 29’pt Boi (N), 39’pt Piro (O) 

OSTIAMARE Travaglini 7, Angeletti 6, De Nicolò 6, Piroli 6, Martinelli 6, D’Astolfo 6.5, Costantini 6 (11’st Trippa s.v.), D’Antoni 5.5 (9’st D. Ferri 6), Fanasca 6, Palazzini 5 (27’st Biagiotti s.v.), Piro 7. PANCHINA Ludovici, Fagiolo, Bonacini, Anastasio, Cappabianca, Rossi.ALLENATORE Chiappara 

NUORESE  Deliperi 6, Bonu 6.5, Usai 6 (40’st Frongia s.v.), Boi 6, Tullio 6, Puddu 5 (1’st Cocco 6), Alessandri 6, Fadda 6, Cappai 6.5, Rais 5 (13’st Lepore 5.5), Pusceddu 6.5 PANCHINA Murra, Aramu, Gianni, Deiana. ALLENATORE Mariotti 

ARBITRO Citarella di Matera 

NOTE Spettatori 150 circa. Sequenza rigori: Fanasca (O)gol; Frongia (N) gol; Trippa (O) gol; Alessandri (N) gol; Martinelli (O) gol; Cappai (N) parato; Biagiotti (O) parato; Fadda (N) parato; Piro (O) gol. Ammoniti Piroli, Alessandri, Palazzini, Martinelli. Angoli: 4-4. Rec. 3’pt- 4’st 

Image titleUn super Travaglini consegna il passaggio del turno in Coppa Italia all’Ostia Mare nel match contro la neopromossa Nuorese (che la settimana scorsa aveva eliminato l’Arzachena), al termine di un match giocato a ritmi tutt’altro che elevatissimi (del resto siamo ad inizio stagione e non potrebbe essere il contrario) e contraddistinto da poche emozioni sotto porta: entrambe le formazioni non hanno creato grossi grattacapi ai rispettivi portieri avversari Travaglini e Deliperi.  Rosa rinnovata quella dei biancoviola, che non possono contare su Macciocca (indisponibile) e che hanno dovuto ponderare con attenzione il mercato per sostituire gente del calibro di Nobili, Barbieri, Alfonsi e Piciollo, rinfoltendola con  diversi giovani di valore, che potranno sicuramente fornire un bel contributo durante la stagione, puntando a spiccare il volo alla fine della stessa verso il mondo dei professionisti. Il punteggio si sblocca soltanto al 29’ quando Boi è il più lesto di tutti a ribadire in rete di piatto una corta respinta di Travaglini, sugli sviluppi di un corner. L’Ostia Mare prova a far girare palla, pur non potendo contare su un vero e proprio finalizzatore d’area: passano però dieci giri di lancette ed i lidensi trovano il pari grazie alla perla balistica di un “giovane d’esperienza”, unclasse ’89 che sembra davvero tornato ai livelli del settore giovanile, periodo in cui deliziava la platea del “R. Ielasi” di Tor Tre Teste con giocate memorabili, in compagnia del suo “gemello” Gubinelli, compresa la stagione d’Eccellenzanella quale contribuì in maniera pesante alle 30 realizzazioni stagionali di Gianluca Toscano. Davvero una prodezza quella di Piro sulla quale Deliperi proprio non può far nulla.  Padroni di casa pericolosi un minuto più tardi con il colpo di testa di D’Astolfo, su cross di Piro: palla alta di poco oltre la traversa. Nella ripresa, anche complice il gran caldo, i ritmi rallentano e la gara si trascina così fino alla lotteria dei tiri di rigore, nella quale Travaglini è assoluto protagonista: l’ex portiere del La Storta riesce infatti a neutralizzare ben due rigori su quattro calciati dagli avversari, intuendo anche le restanti traiettorie pur non riuscendo a toccare il pallone.  Una buona iniezione di fiducia dunque per il gruppo di Chiappara, in vista del debutto in campionato a Palestrina di domenica prossima.