Notizie

Ostiamare, Ranese serra le fila: "Ora serve qualcosa in più"

Dopo il passo falso con la Polisportiva De Rossi si complica il finale di stagione dei biancoviola, il tecnico: "Contro la Vigor Perconti la sfida più importante dell'anno"



E' il momento dello scatto finale. Ad un passo dal traguardo, lo 0-0 con la Polisportiva De Rossi ha tutto il sapore della beffa per l'Ostiamare. Un punto che non può decisamente bastare, vuoi per il divario che c'è in classifica tra le due formazioni, vuoi per un'Urbetevere che sta viaggiando a tutta velocità. Il passo falso fatto dai biancoviola ha infatti permesso a Ripa e i suoi di agganciarli in vetta aprendo così le porte ad un finale di campionato in cui la sfida con la Vigor Perconti si rivelerà decisiva per le sorti di Ranese e i suoi.

Vincenzo RanesePartita stregata Alla vigilia in pochi avrebbero pronosticato che l'Ostiamare sarebbe uscita con in tasca unsolo punto dal match di via di Vigna Fabbri. Lecito infatti aspettarsi qualcosa in più da una squadra che di fatto sta lottando per la vittoria del campionato. Se infatti la Polisportiva De Rossi ha giocato secondo copione, con una partita fatta di sofferenza e piuttosto attendista, nei biancoviola è mancata quella cattiveria sotto porta propria delle grandi squadre. Tante le occasioni avute dall'undici di Ranese che così commenta il pareggio dei suoi: “Campo stretto e su cui non era facile fare la partita. Per quanto riguarda il risultato – continua poi il tecnico – ci potrebbe anche starese avessimo giocato male ma, sotto l'aspetto della prestazione nonsono assolutamente rimasto deluso se non per la freddezza sotto porta dei miei. Siamo arrivati quattro o cinque volte davanti al portiere e in quel frangente avremmo sicuramente dovuto far meglio”.

Il confronto con la Vigor Perconti sarà fondamentaleAl Centro Vigor è vietato sbagliare Il passo falso con la De Rossi apre le porte ad un finale di stagione decisamente rovente per i lidensi. Con l'attuale classifica, la sfida del Centro Vigor con i ragazzi di Caranzetti rappresenta per l'Ostiamare un crocevia in cui non saranno ammessi passi falsi. La Vigor Perconti arriva al match con la consapevolezza che quella sarà l'ultima chance di risalire il podio e tenere a bada un Savio che non è poi così lontano mentre, per Ranese e i suoi, rappresenta l'opportunità di poter chiudere guardando tutti dall'alto verso il basso visto che da lì alla calata del sipario mancheranno solamente quattro giornate e i biancoviola sono avanti rispetto all'Urbetevere grazie agli scontri diretti. “Quella con la Vigor sarà sicuramente la partita più importante da qui alla fine– ci dice Ranese – Se avessimo vinto con la De Rossi avremmo potuto affrontarla con maggiore tranquillità, è vero, ma questo pareggio non deve condizionarci. Loro sono obbligati a vincere a tutti i costi visto che devono tenere d'occhio anche il Savio ma, d'altronde, anche per noi sarà importnate non perdere punti per gestire un finale di stagione in cui potremmo arrivare almeno secondi. Ora – chiude poi Ranese – dobbiamo dare qualcosa in più. Dipende solo da noi, possiamo arrivare primi e, dopo che siamo stati diciannove giornate in testa vogliamo fare il massimo per provarci”.

L'Ostiamare è pronta a ripartire e la sfida con il morbido Anziolavinio rappresenta quindi solo un semplice antipasto in vista di quel 21 Marzo dove, al Centro Vigor, biancoviola e blaugrana sono pronti a giocarsi una stagione.