Notizie
Categorie: Giovanili - Giovanissimi

Ostiamare - Urbetevere: Cabriolu si gode i suoi, Lillo guarda avanti

Cabriolu: "Lorenzo un valore aggiunto per noi". Lillo: "Ancora non ci credo ma che questa sconfitta ci serva da lezione"



17a Giornata
1 - 0

A fine gara, Lillo quasi non ci credeva. Eppure, la sua Urbetevere è uscita dall'Anco Marzio con in mano un pugno di mosche. Una sconfitta che brucia perchè, oltre al sorpasso da parte del Savio, è arrivata dopo una gara letteralmente dominata. Diametralmente opposto l'umore di Cabriolu che si gode la bravura dei suoi, abili a soffrire e a pungere alla prima occasione, e quel pizzico di fortuna che gli ha permesso di portare a casa una partita che senza un Lorenzo in stato di grazia avrebbe avuto un esito decisamente differente.

Cristiano CabrioluSpietati. Dopo la partita Cabriolu era visibilmente soddisfatto. In effetti una vittoria contro questa Urbetevere, visto poi il match, era un risultato decisamente insperato. Il tecnico infatti non risparmia i complimenti agli avversari: “Ci tengo a fare i complimenti all'Urbetevere che, nonostante il risultato, ha giocato una grande gara. Abbiamo vinto contro quella che per me è la squadra più forte dei due gironi. Siamo stati bravi a soffrire per poi concretizzare l'occasione avuta”. Prova di carattere dell'Ostiamare che però c'è da dire è stata sicuramente trascinata dalla prestazione di un Lorenzo che si dimostra ancora una volta decisivo in un big match: “Il nostro portiere è stato senz'altro un valore aggiunto alla prova di tutta la squadra. Ha dato un segnale importante ai compagni e una chiara svolta alla gara”.

Lezione. Comprensibile, lo stato d'animo di Lillo. L'allenatore, nonostante una grande prova dei suoi, è costretto a fare i conti con la sconfitta: “Già stare sullo 0-0 dopo almeno dieci palle gol create è motivo di rammarico, la sconfitta poi mi lascia davvero incredulo. Questo passo falso però ci serva da lezione perchè se fosse stata una partita secca a questo punto saremmo stati eliminati”. L'allenatore gialloblu non fa niente per nascondere il suo disappunto e trova subito il motivo di questo passo falso: “Questo è un gruppo che ha dimostrato di avere qualità importanti però deve assolutamente migliorare dal punto di vista della determinazione. Ora – chiude poi il mister – ripartiamo dal lavoro che abbiamo sempre fatto e che ci ha permesso di arrivare sin dove siamo oggi”.