Notizie
Categorie: Giovanili - Giovanissimi

Ottavia, Macera: "Io e i miei ragazzi ce la metteremo tutta"

Il tecnico biancoblu: "Nelle prime giornate il gruppo doveva amalgamarsi, ora vogliamo puntare in alto"



Sogna in grande l'Ottavia, terza in classifica nel Girone B dei Giovanissimi Regionali classe 2001. La compagine di via delle Canossiane ha chiuso il girone d'andata in terza posizione, ed in vista di quello di ritorno vuole migliorare sempre più. Queste le dichiarazioni del tecnico dei biancoblu Gianluca Macera:

Mister, le prime quindici giornate sono in archivio: sei soddisfatto del terzo posto?

“Non potrei non esserlo. Non abbiamo avuto una partenza positiva, perchè la squadra è stata composta da molti giocatori nuovi, provenienti da società diverse. Dopo qualche giornata ci siamo messi a posto, ho motivato i ragazzi, dandogli il coraggio di affrontare il campionato con serenità e carattere. La squadra sta rispondendo bene, anche durante il lavoro settimanale: ho un gruppo fisico, tecnico e facciamo un bel calcio, buttando poco la palla, anche se a volte è rischioso”.

Ottavia classe 2001

Quindi la partenza altalenante era dovuta solo all'amalgama del gruppo?

“La squadra si doveva conoscere. Basti pensare che il collettivo dei 2001 l'anno scorso è retrocesso, infatti abbiamo dovuto ricostruire totalmente il gruppo. Credo che ci siamo riusciti in pieno: ho a disposizione una rosa ampia, fatta di 22 giocatori, che adesso sono affiatati ed uniti. Il fatto di stare ai piani alti entusiasma i ragazzi, che infatti sono più che contenti d'aver preso il terzo posto”.

Pensi che il nuovo manto sintetico dell'Ivo Di Marco abbia giocato un ruolo importante?

“Il campo nuovo rappresenta sicuramente un fattore determinante, per una squadra tecnica come la nostra diventa più facile giocare il nostro tipo di gioco. I buoni risultati sono merito anche dell'ottima società che abbiamo alle spalle: ci tengo a ringraziare il dg Deli ed il ds Filetti che ci seguono costantemente, ci sostengono e credono insieme a noi che sia possibile fare molto bene quest'anno”.

L'obiettivo è affiancare agli Allievi un'altra categoria Elite per la prossima annata?

“Ci pensiamo, io ed i ragazzi e la metteremo tutta. Li sto preparando a giocare tutte le sfide con la massima concentrazione, indipendentemente che si affronti la prima o l'ultima in classifica. Bisogna sempre scendere in campo per divertirsi e proporre un certo calcio. Se il gruppo continua così i risultati possono arrivare: io metto la mia esperienza e cerco di fare allenamenti mirati. Vogliamo mantenere la posizione fino alla fine, guardando solo avanti senza mai voltarsi indietro”.