Notizie
Categorie: Giovanili

​Palestrina, la rivolta degli ex: dopo Mammetti ora scoppia la grana Ianniccari

Ianniccari attacca la società: "Negli ultimi tre anni mi mancano otto rimborsi"



Appena ieri, Mammetti esprimeva attraverso le nostre colonne tutto il suo rammarico per la fine del rapporto che lo legava al Palestrina ormai da quindici anni. A quell'articolo ha fatto subito eco il commento, rilasciato sulla nostra pagina facebook, di Mario Ianniccari. Un altro, ormai, ex tecnico degli arancioverdi  che però rimproverava alla società di non aver onorato i rimborsi che, stando alle sue dichiarazioni, sarebbero ben otto negli ultimi tre anni.

Amaro in bocca. Ecco perciò che abbiamo contattato l'allenatore che non ha fatto nulla per nascondere il dispiacere circa il suo allontanamento dopo sedici anni in società: “C'è rammarico per come è andata e per come non è stata comunicata diciamo, un po' lo stesso di quello che è successo a mister Mammetti”.

Mario IanniccariPromesse non mantenute. Questa volta però ci sarebbe anche qualcosa in più. E' lo stesso Ianniccari infatti ad aggiungere successivamente che, anche dal punto di vista economico non tutto sarebbe andato come previsto: “Portiamo avanti le stagioni precedenti con rimborsi che non sono stati dati. Siamo andati avanti perchè poi le promesse del presidente erano quelle che ci avrebbero saldato a fine stagione o l'anno successivo spalmandoceli nel corso dell'anno, così non è stato. Però siamo rimasti comunque – prosegue poi Ianniccari - l'anno scorso ci fu abbassato il rimborso con la garanzia che abbassandoci il rimborso ci avrebbero pagato fino a fine stagione e così non è stato perchè siamo arrivati pure alla fine di questa stagione con i rimborsi che mancano”.

“In tre anni mancano otto rimborsi”. Approfondendo poi il discorso con il mister, secondo lui i rimborsi a mancare all'appello sarebbero addirittura otto: “Quantificando tutte le stagioni, sono quelle che ho scritto sul commento (rilasciato sotto il nostro articolo su Mammetti pubblicato sulla pagina facebook della Gazzetta Regionale, ndr), 2011-12, 2012-13 e 2013-14. Due rimborsi della stagione 2011-12, tre della stagione 2012-13 e tre della stagione 2013-14. Diciamo che negli ultimi tre anni otto mensilità sono rimaste non prese, diciamo così”.

Sul presidente. La recente storia del Palestrina, c'è da dirlo, ha visto il presidente Augusto Cristofari onorare tutti i suoi impegni. Un merito che Ianniccari non gli disconosce assolutamente anche se poi non manca l'occasione per sferrare una stoccata proprio all'inidirizzo del presidente: “Lui ha fatto bene. Ha portato il Palestrina in Serie D, ha creato una struttura importante e di questo gli va dato atto. Gli ho sempre fatto i complimenti per quello che lui ha fatto per Palestrina però – aggiunge Ianniccari - è una persona un po', tra virgolette, ignorantella nel senso che ci stanno anche dei sentimenti da rispettare e secondo me nel nostro caso si poteva gestire sicuramente meglio, poi ognuno fa le scelte che ritiene opportuno. In questi casi, avere un minimo di considerazione delle persone che in società ci hanno passato una vita secondo me era il minimo che si doveva fare. Poi non tutti i matrimoni durano una vita quindi ci mancherebbe”.

Parole al vetriolo che dipingono così un quadro tutt'altro che semplice da interpretare visto che tali considerazioni provengono esclusivamente dalla voce del tecnico Ianniccari. Affinchè sia fatta chiarezza e ci si possa meglio districare tra le insidie di un caso assai spinoso è giusto quindi, prima di esprimere qualsivoglia giudizio, attendere anche la risposta della società Palestrina sperando poi di poter abbandonare uffici e scartoffie per poter così tornare quanto prima al calcio giocato.