Notizie

Palestrina, Marionette senza fili presenta "La Guerra di Martin"

L’associazione teatrale, guidata e diretta dall’attore e regista Claudio Tagliacozzo, porta in scena il saggio che si terrà sabato 4 e domenica 5 Ottobre presso l'Auditorium Pierluigi



Image titleL’associazione teatrale “Marionette senza fili”, guidata e diretta dall’attore e regista Claudio Tagliacozzo, al termine del laboratorio di teatro tenuto presso l’Istituto professionale di Via Pedemontana a Palestrina nel corso del 2015 da alunni e professori, porta in scena “La guerra di Martin” del Maestro F. Silvestri  sabato 4 ottobre alle ore 21 e domenica 5 ottobre alle ore 18, all’Auditorium Pierluigi di Palestrina. Martin Senzasperanza, di mestiere spaventapasseri e "scemo legale" con tanto di certificato, ribadisce la sua insufficienza a ricoprire il ruolo di eroe e, protetto da essa, si destreggia tra le pallottole e le incursioni del Generale Generalissimo Scorfi. Tra risate e bizzarre gag, Martin conduce la sua "guerra alla guerra", trasformandosi in un "eroe per caso" prodigato a restituire all'umanità disumanata il privilegio della felicità e dell'emozione dell'infanzia. Martin, un po'clown, un po' marionetta, saggio ma disincantato, cerca di scacciare la tristezza, sconfiggendo la violenza, la cattiveria, la morte. Il sacco che Martin porta con sé custodisce una riserva di oggetti di rara e insolita virtù: milioni di ricordi, uno per ogni abitante della Terra. E, quando una persona muore, il ricordo che c’è di lei nello zaino scompare. La Morte non fa paura agli "sciocchi" o agli stolti e il loro non aver paura li salva, li rende eroi e protagonisti della battaglia. L’autore, che ha collaborato in passato con la compagnia, affronta ne “La guerra di Martin” temi delicati e sottili, come quello della guerra, della morte, della diversità; il tutto però è rallegrato ed alleggerito proprio da questo personaggio, Martin. Nel suo percorso il nostro protagonista incontrerà una serie di personaggi che, con la loro originale individualità, contribuiranno a rendere questo viaggio indimenticabile. Ed allora lo spettacolo narra la storia di Ario, il disertore, che diventa amico di Martin e viene più volte catturato e più volte liberato dal nostro protagonista; la storia del Generale Generalissimo Scorfi che vive solo per la guerra, e se la guerra non ci fosse lui la inventerebbe; la storia della Signora Morte, che non accetta ingiustizie e differenze perché davanti a lei tutti gli uomini sono uguali; la storia della Ragazza Sordomuta, che vaga sorridente sempre, sola per il mondo e che s’intende a meraviglia con lo scemo Martin!La guerra intesa come sinonimo di tutte le vicende ed i problemi della vita, va combattuta con il cuore e con la forza delle idee e non con le armi. Questo piccolo gesto può aiutare a far nascere di nuovo il sole in ognuno di noi. Uno spettacolo che spinge a credere che ci sia del buono nel mondo, che nonostante le apparenze, tutto è permeato di speranza. Martin, “scemo legale”, ce lo insegna. Associazione teatrale Marionette senza FiliUno spettacolo adatto a bambini e ragazzi dai 4 ai 90 anni e più , messo in scena da giovani studenti appassionati che hanno scoperto il teatro tra i banchi di scuola, che si mettono in gioco e ci fanno riflettere sul tema della guerra, mai attuale come in questo periodo storico, con entusiasmo, freschezza e quella professionalità che da sempre e fin dall’inizio caratterizza le “marionette” o le aspiranti tali.