Notizie
Categorie: Altri sport

Palombara, è stata una stagione da incorniciare

Dalla promozione in C alle giovanili, passando per la formazione amatoriale fino alla Seconda Divisione, il club sabino ha ottenuto tutti i risultati che voleva



Quella appena finita è stata indubbiamente una stagione memorabile e da incorniciare per il Palombara: con oltre 170 iscritti e ben 11 campionati disputati, i risultati prefissati a inizio stagione sono stati ampiamente raggiunti. Partendo dal gruppo amatoriale, cui va fatto un plauso per lo spirito ludico-sportivo con cui ha affrontato il campionato, arrivando fino alle fasi finali, si arriva al folto gruppo del minivolley che attraverso una serie di tornei ha evidenziato il grande entusiasmo dei bambini, culminato poi con il Torneo delle Cerase, riconosciuto dalla federazione come "festa regionale".Passando al giovanile, il gruppo dell´Under13 d´Eccellenza femminile di Cinzia Zebi (prima esperienza nella categoria eccellenza per il Palombara), si è dovuto confrontare con realtà della provincia molto competitive, dimostrando una forte crescita dal punto di vista tecnico e tattico; altro gruppo che ha evidenziato una forte crescita è stata l´Under12, che ha ottenendo dei buonissimi risultati nel campionato di riferimento. Risultati abbastanza altalenanti invece per i gruppi delle due Under18 Elite e Csi che hanno dovuto fare i conti con una disomogeneità tecnica e di conseguenza hanno faticato più del dovuto nella parte iniziale dell´anno per poi recuperare in maniera molto significativa nella seconda parte, dove indubbiamente è stata raggiunta una maggiore coesione.Un apprezzamento particolare va fatto al neo-gruppo U18 maschile formato da tutti ragazzi del paese che per la prima volta si sono confrontati in campionato con dei coetanei di paesi limitrofi, dando luogo ad avvincenti gare che fanno ben sperare per il futuro. Passando ai campionati di categoria, la Seconda divisione femminile guidata da Luca Pozza ha ottenuto una posizione di centro classifica che rispecchiava l´obiettivo fissato ad inizio stagione; stesso discorso per la Prima divisione di Mr Fia, per gran parte dell´anno protagonista e che ha evidenziato dei miglioramenti tecnici individuali e di squadra tali da essere molto ottimisti per la prossima stagione.Un piccolo cenno anche sulla 2°divisione maschile che, insieme alla società del Villalba, quest´anno ha giocato in esilio mantenendo, nonostante tutte le difficoltà, la categoria. Ciliegina sulla torta è stata sicuramente la storica promozione in serie C della prima squadra che, oltre a vincere il campionato con ben 72 punti (24 vittorie su 26 gare), è stata protagonista durante tutto l´arco dell´anno anche in altre manifestazioni sportive, disputando la semifinale della Coppa Lazio e la finale del Torneo Appio

I festeggiamenti per la "C"Risultati importanti per il tecnico Alessandro Fiorentini il quale sottolinea "la forte motivazione, la grande volontà, la capacità tecnica e tattica sempre all´altezza della situazione e soprattutto la grande forza del gruppo che, anche in momenti in cui l´obiettivo sembrava allontanarsi, ci ha sempre creduto e non ha mai mollato".E continua: "Cosa dire ancora, semplicemente "stagione fantastica" che però non poteva avere lo stesso epilogo se dietro le quinte non ci fosse stata un´intera società capeggiata dal Presidente Umberto Desideri e dal Direttore Sportivo Mario Fioravanti e formata da dirigenti che giorno dopo giorno, attraverso piccoli grandi gesti, hanno permesso che tutto andasse per il verso giusto; un ringraziamento particolare va fatto indubbiamente a tutti gli sponsor che ci hanno sostenuto. Infine come Direttore Tecnico faccio un ringraziamento particolare a tutti i colleghi allenatori, che attraverso il loro lavoro meticoloso, giorno dopo giorno in palestra, ha permesso la realizzazione di tutti gli obiettivi, dimostrando una grande disponibilità e professionalità che sicuramente le altre società ci invidiano. Non posso però non ringraziare e abbracciare forte tutte le mie ragazze della serie "C" con cui abbiamo condiviso momento dopo momento tutte le difficoltà e le gioie che abbiamo incontrato durante l´anno e che solo attraverso i sacrifici e un duro lavoro in palestra siamo riusciti a far si che questo piccolo grande sogno chiamato "promozione" si avverasse il giorno sabato 09 maggio 2015.