Notizie
Categorie: Altri sport

Palombara, Fiorentini fa il punto della situazione

Il direttore tecnico e coach sabino si appresta a vivere la sesta stagione in rossoblu



Alessandro FiorentiniE' tutto pronto per la nuova stagione del GSD Palombara Pallavolo. A tracciare un bilancio, tra presente e futuro, è il direttore tecnico, nonchè coach della neopromossa serie C Femminile, Alessandro Fiorentini.

Sono diversi anni che fai parte dello staff tecnico del GSD Palombara Pallavolo, cosa pensi di questa  società?

"Ebbene si, con la prossima sono 6 le stagioni di permanenza consecutiva nello staff tecnico del GSD Palombara Pallavolo, evento che potrebbe già bastare a far capire che aria si respira in questa società.

Ricordo con piacere, come se fosse ieri, quando il presidente Umberto Desideri mi chiamò in un caldo giorno di luglio 2010 e mi chiese di allenare la serie D femminile e appena mi disse Palombara Sabina la mia mente collegò subito la località nel territorio reatino e quindi per me proibitiva, ma subito dopo il primo incontro in cui conobbi personalmente il presidente, l’allora dirigente Osvaldo Masci e alcune ragazze della squadra (Veronica Di Gennaro, Barbara Della Ventura, Sara Pasquarelli e Francesca Peloso) mi resi subito conto che quel posto era quello giusto.

Per quanto la società fosse piccola, era già allora un esempio da seguire per l’organizzazione e la gestione familiare ma nello stesso tempo trapelava un forte desiderio di emergere dall’anonimato ed essere sempre più presente nel panorama pallavolistico della regione.

Nel corso di questi anni, oltre a gestire la prima squadra, mi è stata affidata la gestione tecnica con l’obiettivo di crescere sotto il profilo tecnico e organizzativo tutta la società, obiettivo che anno dopo anno ha preso sempre più forma tanto che oggi la società conta oltre 170 iscritti e milita per la prima volta nella sua storia in serie C conquistata sul campo oltre ad essersi affacciata al campionato di eccellenza con il gruppo giovanile U13.

Per far ciò, nel corso degli anni, la società si è avvalsa della collaborazione di preziosi dirigenti volenterosi che, con il loro lavoro meticoloso, fatto di piccoli grandi gesti, hanno permesso questo risultato che oggi è sotto gli occhi di tutti quindi un grazie oltre al presidente anche a Gianni Peloso, Mario Fioravanti, Francesco Venditti, Mauro Benedetti, Cinzia Zebi, Alessandro Agostini, Roberto Blasetti, Antonello Cherubini.

Va detto inoltre che dallo scorso anno abbiamo due nostri tecnici al CQP di Rieti (Fia e Zebi) che sono stati confermati anche per la prossima stagione visti i buoni risultati ottenuti nel corso dell’anno.

La nostra presenza al CQP è da imputare ad un grande e costante lavoro che il nostro D.S. Mario Fioravanti ha portato avanti negli ultimi anni con l’obiettivo di un continuo scambio di esperienze utili per una reciproca crescita."


Anche quest’anno sarai il tecnico della prima squadra che parteciperà al campionato regionale di serie “C” femminile. Cosa ci dici in merito alla squadra allestita?

"Dopo la bellissima e storica promozione della scorsa stagione sicuramente non sarà facile riconfermarsi, ma visto che le cose facili a noi non piacciono cercheremo, se possibile, di fare ancora meglio.

La squadra di quest’anno nasce dallo zoccolo duro della scorsa stagione, dove ho riconfermato Di Gennaro come libero (atleta con grande personalità, molto istintiva e con una grande voglia di migliorarsi), D’Angelo come opposto (atleta preziosa e infaticabile, lo scorso anno è migliorata molto e anche quest’anno m’aspetto tanto da lei), Ildikò Vojth come centrale (sul capitano non so veramente cos’altro aggiungere che non sia stato già detto …. semplicemente stellare), Aureli come centrale (atleta con grande fisicità ed esperienza, preziosa per la sua duttilità), Desideri come banda (atleta palombarese, di grande volontà e preziosa per l’economia della squadra).

Da questo buonissimo punto di partenza siamo andati a costruire tutto intorno la squadra della prossima stagione e da qui i nomi già evidenziati in recenti articoli stampa:

La giovanissima (non ancora 18 anni) ma talentuosa Irene Iocabucci proveniente dal Volley & Friend Roma (centrale), Silvia Pistorio palleggiatrice con grande esperienza proveniente dalla Spes Mentana, Tiziana Iosco banda con un curriculum di tutto rispetto che l’ha vista calcare palcoscenici nazionali di primissimo livello proveniente dalla Fortitudo Città di Rieti.

E poi stiamo ancora completando il roster e spero quanto prima di poter ufficializzare altre atlete che andranno ad arricchire la nostra squadra.

Quindi diciamo che abbiamo le carte in regola per far molto bene, adesso però dobbiamo lasciare le parole da parte e metterci subito a lavoro perché visto il girone molto forte in cui siamo stati inseriti è necessario lavorare con grande attenzione settimana dopo settimana per arrivare all’obiettivo prefissato. 

Infine è doveroso citare e ringraziare anche a tutte quelle atlete che per svariati motivi non hanno dato la disponibilità completa per la prossima stagione ma che nonostante tutto vogliono continuare a lavorare all’interno della nostra società, Ilaria Petrignani, Marianna Scaringi, Anna Rita Cellini e Cristiana CiprianiUn grande abbraccio invece a Monica Aleo che ha deciso di fermarsi per organizzare al meglio un suo progetto familiare insieme al nostro “fotografo ufficiale” della scorsa stagione Maurizio Giuliani."


In qualità di DT cosa ci dici del futuro delle squadre della società, quali sono gli obiettivi?

"Innanzi tutto faccio un grande in bocca al lupo a tutti i colleghi in quanto ognuno di loro quest’anno ha un doppio obiettivo, il primo sarà qualitativo quindi una valutazione tecnico-tattica degli atleti, mentre il secondo sarà misurabile dal livello di gestione delle risorse umane assegnate, diciamo che la buona gestione di entrambi gli obiettivi e il giusto mix dovrebbe portare ad ottenere i risultati sperati. Tutto questo sarà frutto di analisi periodiche che farò con tutti i tecnici e se necessario faremo delle correzioni al programma di lavoro.

Va sottolineato che quest’anno abbiamo cercato di aumentare la competitività dei singoli gruppi lavorando sin dagli ultimi mesi della scorsa stagione su una selezione tecnica che possa aiutare il singolo e di conseguenza le squadre a trovare la giusta dimensione e i giusti spazi per una migliore espressione delle potenzialità.

Sappiamo perfettamente che questo percorso non è sempre indolore ma sappiamo altrettanto bene che è necessario."


Qual è il progetto con più ambizione a cui state lavorando?

"Nel GSD Palombara Pallavolo non esiste un progetto più importante dell’altro, tutti i progetti in un modo o nell’altro hanno la propria importanza e anche se sembra retorica ogni singolo progetto per noi è una tessera di un puzzle che dobbiamo saper unire per raggiungere il livello di crescita prefissato."


Molte realtà anche regionali cominciano a parlare del Palombara Pallavolo, da cosa è scaturito tutto questo?
"Come già detto all’inizio dell’intervista, quello di uscire dall’anonimato è sempre stato un obiettivo della società fin da quando ho messo piede a Palombara quindi se ad oggi questo si sta pian piano avverando credo che dobbiamo fare un grande applauso a noi stessi.

Se oggi abbiamo collaborazioni attive con Villalba, Fortitudo Città di Rieti, Spes Mentana e da questa stagione anche con il Volley Friend Roma e se ci sono ogni anno atleti che ci chiedono di entrare a far parte della nostra famiglia, credo che possiamo ritenerci soddisfatti sulla gestione che abbiamo adottato negli ultimi anni ma altrettanto consapevoli che dobbiamo continuare a migliorarci senza avere paura di prendere delle decisioni che al momento potrebbero sembrare impopolari ma che invece rappresentano un giusto sacrificio per la vittoria finale."


Lo staff tecnico è stato già stabilito?

"Ancora manca una pedina ma, anche se inserito all’ultimo momento, voglio essere sicuro che sia la persona giusta quindi nessuna fretta".


Cosa ti auguri per il prossimo anno?

"Sarei falso se non dicessi che mi aspetto che tutti gli obiettivi vengano raggiungi e, dirò di più, mi piacerebbe raggiungerli divertendoci e con il sorriso sulle labbra.

Però ... comunque vada, sarà un successo!

Lo so ho parlato tanto ma l’ultimo mio pensiero va al nostro pubblico che ringrazio perché nella scorsa stagione ci ha seguito anche fuori casa ma quest’anno più che mai abbiamo bisogno di un forte sostegno quindi vi aspetto sempre più numerosi per vincere insieme!"