Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Pareggio e poche emozioni tra Aces Casal Barriera e Spes Poggio Fidoni

Bella iniziativa dei tifosi di casa, che hanno mostrato uno striscione d'incoraggiamento alla famiglia De Amicis



8a Giornata - 26 ott 2014
0 - 0

ACES CASAL BARRIERA Candelotti 6, Miccio 6,5, Ungari 6, Rossini 6, Viola 6,5, Misano 6,5, D'Alessandro 5,5 (27'st Fraternali 6), Lavosi 7, Fichera 6,5 (27'st Faccioli 66), Ciurluini 6, De Renzi 5,5 (35'st Petrosino sv) PANCHINA Barlone, Vella, Maiorano, Aversano ALLENATORE Pandolfi 

SPES POGGIO FIDONI Pezzotti 6,5, Riccini 6,5 (25'st Proni 6,5), Grillo 7, Simotti 6, Martini 6, Mancini 6, Santarelli 6 (1'st D'Aquilio), De Giorgi 6, Di Monaco 5,5, Perotti 7, Romano 6,5 PANCHINA Mei, Alesse, Fasciolo, Chieie, Franceschini, Valentini ALLENATORE Mancini 

ARBITRO Giordani di Aprilia 

ASSISTENTI De Vellis di Frosinone e Franco di Cassino

NOTE Ammoniti Misano, De Renzi, Miccio, De Giorgi  

Lo striscione dei tifosi del Casal BarrieraAl "Nicolino Usai" l'ottava giornata di campionato si apre con un minuto di silenzio in ricordo del piccolo Cristian e del papà Stefano, i tifosi della Roma che, martedì scorso, hanno perso la vita in un incidente stradale proprio di rientro dallo stadio. Uno striscione srotolato dai tifosi del Casale per dare coraggio alla famiglia De Amicis e poi si comincia. Il Casal Barriera ospita la Spes Poggio Fidoni nel derby gialloverde che vede i padroni di casa scendere in campo con un insolito completo bianco e calzettoni rossi. Non è l'unica cosa diversa dal solito per il Casale. Mister Pandolfi mischia un po' le carte in tavola giocando con una formazione rimaneggiata. Miccio a destra, D'Alessandro preferito a Faccioli in panchina e De Renzi in campo dal primo minuto a sopperire l'assenza di Anfuso non in perfetta forma.  Il fischio dl signor Giordani dà il via ad una partita davvero priva di emozioni. È stata una gara equilibrata, 90' in cui le due compagini hanno combattuto tanto e soprattutto a centrocampo. Non ci sono state occasioni da rete né per l'una né per l'altra squadra, le due difese hanno chiuso sempre piuttosto puntualmente alle incursioni avversarie. In altre occasioni il pressing si rivelava sterile. A entrambe le squadre è mancato qualcosa. Al Casale sicuramente il carattere. I ragazzi di Pandolfi erano meno sicuri del solito e hanno giocato senza mai aggredire. Il Poggio Fidoni invece, ci ha creduto di più in alcune fasi del match, ma alla fine il gol non è arrivato neanche per loro. Un paio di ottime parate di Pezzotti sia nel primo che nel secondo tempo impediscono anche al Casale di andare in rete. Le marcature a uomo non fanno giocare come vorrebbero né Ciurluini né Fichera. Dall'altra parte Perotti fa un gran lavoro per i suoi, ma oggi Romano, in particolare, non vede lo specchio della porta. I padroni di casa fanno sicuramente meglio nel primo tempo mentre nella ripresa è il Poggio Fidoni a tenere il possesso palla ma nulla di più. Vorremmo raccontare qualche azione degna di nota ma non ce ne sono state e lo zero a zero sul quale arriva il triplice fischio dell'arbitro è davvero il risultato giusto per questa gara.