Notizie
Categorie: Dilettanti - Serie D

Pareggio emozionante tra San Cesareo e Viterbese: Maione risponde a Spinelli

I padroni di casa trovano il pareggio nel finale, con la formazione di Gregori in dieci dal 26' del primo tempo



Uno scatto dalla tribunaMARCATORI 44’pt Spinelli (V), 40’st Maione (S) 

SAN CESAREO Matera 6.5, Desantis 6, Tarantino 6 (45’pt Pascu 6.5), Stazi 6 (14’st Forti 6) D’Ambrosio 6, Brack 6, Merlonghi 7, Luciani 6.5, Del Vecchio 6, Tirelli 6, Sorrentino 5.5 (30’st Maione 7) PANCHINA Ulissi, Menicucci, Massimi, Lupieri, Cericola, De Vincenzi ALLENATORE Perrotti 

VITERBESE Fadda 6, Pedrocchi 5, Pacciardi 6, Nuvoli 6.5, Scardala 6, Cirina 7, Faenzi 5.5, Spinelli 7 (19’st Giannone 6), Saraniti 7, Morini 6 (33’pt Ciaramelletti 5.5), Pero Nullo 6 (38’st Federici sv) PANCHINA Zonfrilli, Angelilli, Pippi, Giurato, Andreoli, Tuniz ALLENATORE Gregori ARBITRO Saggese di Rovereto, voto 6 

ASSISTENTI Silicato di Siena e Gambini di Firenze 

NOTE Espulso 26’pt Pedrocchi (V) per doppio giallo. Ammoniti Spinelli, Del Vecchio, Forti, Merlonghi, Desantis, Pedrocchi, Luciani Angoli 4 - 4 Rec 5’pt - 4’st  

Emozionante pareggio per 1 - 1 allo stadio “Roberto Pera” tra San Cesareo e Viterbese. Un risultato nel complesso giusto perché se è vero che la formazione di mister Gregori ha giocato per circa un’ora in inferiorità numerica, collezionando comunque diverse occasioni pericolose, è altrettanto vero che la reazione del San Cesareo nella ripresa è stata semplicemente fantastica, specialmente nel finale, quando la squadra di Perrotti è andata più volte vicina a conquistare l’intera posta in palio.  

PRIMO TEMPO Il match inizia con gli ospiti molto intraprendenti e già al 4’ arriva la prima occasione: Morini calcia direttamente in porta una punizione dal limite dell’area ma Matera, seppur non con uno stile impeccabile, sventa il pericolo. La Viterbese gioca bene nei primi minuti e al 16’ ha un’altra grande occasione, sempre con Morini e sempre su calcio di punizione, questa volta Matera è semplicemente strepitoso e si allunga sulla sua sinistra deviando la sfera in corner. Al 26’ cambia la partita, Pedrocchi, da poco ammonito, trattiene per la maglia il proprio avversario costringendo il direttore di gara ad estrarre il secondo giallo e quindi il rosso, lasciando così la Viterbese in inferiorità numerica. Il rosso non cambia però l’inerzia della gara, così al 37’ arriva un’altra buona occasione per la Viterbese con la conclusione dalla distanza di Pero Nullo che Matera respinge con i pugni. Gli ospiti continuano a premere e al 44’ sbloccano il match: transizione rapida dei viterbesi con il pallone che arriva a Spinelli al limite dell’area di rigore, il numero 8 controlla e spara un destro chirurgico che fulmina Matera. Dopo aver subito il gol il San Cesareo reagisce con carattere, creando due interessanti occasioni nel finale di tempo, ma la Viterbese si difende con tenacia e dopo 5’ di recupero il signor Saggese di Rovereto manda le due squadre all’intervallo sul risultato di 0 - 1.     

SECONDO TEMPO
In avvio di ripresa il San Cesareo sembra avere un buon approccio, ma la prima occasione è comunque per la formazione di Gregori: corner dalla destra di Pero Nullo e stacco imperioso di Saraniti che però mette alto. I padroni di casa, più intraprendenti rispetto alla prima frazione, reagiscono poco dopo. Pascu raccoglie un cross dalla corsia laterale e di sinistro gira in porta, palla fuori di un soffio a Fadda battuto. Nella fase centrale del secondo tempo le occasioni latitano, le due squadre sembrano calare fisicamente e questo fa si che lo spettacolo diminuisca. I padroni si riaffacciano in attacco al 35’: Del Vecchio fa la sponda per Pascu che dal limite dell’area calcia alto con il sinistro. Passano appena due minuti e il San Cesareo sfiora nuovamente il gol, con Merlonghi che spara un missile dalla distanza che Fadda è bravissimo a deviare in calcio d’angolo. La Viterbese non riesce più ad uscire e al 40’ subisce il giusto pareggio. Il pallone arriva al centro dell’area di rigore dove Maione è il più lesto a controllare ed insaccare in rete con un destro sporco ma estremamente efficace. I padroni di casa volano sulle ali dell’entusiasmo e al 47’ sfiorano il colpaccio: cross dalla destra su cui si avventa uno scatenato Maione che di testa gira in rete, ma Fadda è attento e respinge. É l’ultima occasione di una gara molto emozionante che dopo 4’ di recupero si conclude sul risultato di 1 - 1. Buona prova per il San Cesareo che ha dimostrato grande carattere e la voglia di non mollare mai contro una Viterbese che, considerando l’inferiorità numerica, si conferma come una squadra di alto livello.