Notizie
Categorie: Giovanili - Allievi

Pari e spettacolo tra Ladispoli e Sporting Città di Fiumicino: al Martini Marescotti finisce 2-2

Ospiti in vantaggio con Cosentino, Indino e Battaiotto ribaltano tutto, ma Sciacca nella ripresa fissa il risultato finale



LADISPOLI - SP. CITTÀ DI FIUMICINO         2-2 

MARCATORI Cosentino 7'pt (S), Indino 15'st (L), Battaiotto 32'pt (L), Scaccia 16'st (S) 

LADISPOLI Ceccucci 6, Di Paolo 6, Spina 6.5 (18'st Barbato 6), Indino 7, Spagnoletti 6, Veneziale 6, Barone 6.5, Cesarini 6 (20'st Khesne 6), Palmigiani 6, Soccorsi 6 (11'st Flores 6), Battaiotto 7.5 PANCHINA Stricchiola, Bonfigli, Calabresi, Simi ALLENATORE Marinelli 

SP. CITTÀ DI FIUMICINO D'Angelo 6, Bravi 6.5, Proietti 6, Scaccia 7, Varretta 6, Cervellini 6, Di Santi 6 (20'st Pascariello 6), Pezzullo 6 (30'st Altomari 6), Cosentino 7.5 (33'st Pioli 6), Barbato 6 (1'st Brusciano 6), Mercorelli 6.5 (40'st Tamburro sv) PANCHINA Cerulli, Graziani, Arpinelli ALLENATORE Mei 

ARBITRO Sigismondi di Civitavecchia, voto 6 

NOTE Ammoniti Cervellini, Scaccia, Battaiotto, Altomari, Khesne. Angoli 2-2. Rec. 1'pt - 5'st. 

Ladispoli, pari in casa © photosportroma.itTermina 2-2 tra Ladispoli e Sporting Città di Fiumicino. Partita scoppiettante fra due squadre di indubbio livello che non hanno deluso le attese in termini di emozioni e agonismo. Primo tempo Neanche un minuto per i convenevoli, si entra subito nel vivo. Al 7' pasticcio di Ceccucci, e della sua difesa: la palla rimbalza a un passo dallo specchio, Cosentino coglie l'attimo e la calcia nella rete del vantaggio aeroportuale. Al 13' è buona l'idea di Cesarini, servito corto da Barone, che cerca il secondo palo con una conclusione precisa, ma D'Angelo è concentrato e para in tuffo. Al 15' però il pareggio è maturo. Punizione dal vertice di Barone: palla in mischia dove Indino in un attimo stoppa, si gira e tira battendo l'incolpevole D'Angelo. Ritmi altissimi al Martini Marescotti. Tecnici scatenati in panchina. Match divertente e denso di emozioni. Il Ladispoli cerca la porta in occasione dei calci piazzati. Come in occasione della punizione di Indino da distanza siderale al 30': palla potente ma di poco a lato. Gli ospiti invece aggrediscono lateralmente, sfruttando anche la velocità di Cosentino, molto mobile in zona offensiva. Al 32' Battaiotto conquista palla sulla trequarti e prova la conclusione rasoterra, stavolta D'Angelo non è impeccabile e la palla entra nell'angolino basso sancendo il sorpasso rossoblu sulla compagine ospite. Grande azione corale del Ladispoli al 40', innescata da Spina e che culmina sui piedi di Cesarini; questi fa partire un tiro teso dalla sinistra che D'Angelo mette in angolo col ginocchio.

Secondo tempo Bella la punizione dal vertice di Scaccia all'11': palla di poco oltre la traversa. I ritmi della ripresa si mantengono alti, tuttavia il gioco sembra aver perso un po' dello smalto della prima frazione. Inizia una gara di nervi. Calcio d'angolo al 16', il secondo consecutivo per gli ospiti. Scaccia scodella in area il suo traversone che entra indisturbato fissando un 2-2 che scuote l'incipiente torpore del match. Dunque tutto da rifare per il Ladispoli che ora si affida a numerosi cambi. Al 34' cross dalla destra per Khesne che prova a piazzare a rete di piatto: palla di poco a lato. Al 35' una buona occasione dal vertice per i locali: Barone batte in area la punizione dove ancora Khesne,di prima, trova D'Angelo sulla via del gol; poi dei rimpalli, ma il direttore di gara ferma tutto per fuorigioco. Tanta pressione del Ladispoli nel recupero ma gli ospiti difendono bene, senza disdegnare neppure il contropiede, quando possibile. Ma il risultato è ormai acquisito. Termina 2-2, un pareggio emblematico non dei limiti ma della qualità di due formazioni interessanti, che avranno decisamente molto da dire in questo campionato.