Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Pari spettacolo tra Cassino e Villanova

3-3 pirotecnico tra gli undici di Grossi e Di Loreto con ben cinque reti realizzate negli ultimi venti minuti



CASSINO-VILLANOVA 3-3

MARCATORI 35’ pt Marini V., 25’ st Poziello, 30’ st (rig.) Meloni, 35’ st Giglio, 38’ st Poziello, 41’ st Ramceski
CASSINO Agostini, Gennari (1’ st Di Vito), Santilli  Terra, Belmani, Mercucio, Radu, Pagnani (15’ st Lucchese), Carlini, Poziello, Giglio.  PANCHINA Parravano, Valle, Prisco, Perrotti, Pirolli.ALLENATORE Grossi.
VILLANOVA Trinchera, Tavaniello, Dovidio, Petrella, Di Mauro, Santori, Ramceski (40’ st Vitali), Marini V., Giampaolo, Meloni (25’ st Togna), Marini L.  PANCHINA Balestrieri, Graziani, Ranieri, Camilli, Neroni. ALLENATORE Di Loreto. 
ARBITRO Caciotti di Albano Laziale.
NOTE Ammoniti Gennari, Marini V., Carlini. Espulso al 27’ st Mercurio per doppia ammonizione

Buon pari per il Villanova  © MarcoInnaroPioggia di gol nella sfida tra il Cassino del tecnico Grossi e il Villanova targato Di Loreto. Match che, dopo una prima frazione di gioco piuttosto equilibrata, si anima nella seconda metà della ripresa complice anche l'inferiorità numerica dei padroni di casa. In avvio nessuna delle due squadre concede troppo tanto che, per veder muovere il risultato, occorrerà attendere il trentacinquesimo quando il Villanova riuscirà a passare in vantaggio grazie ad un guizzo di Marini. Nel secondo tempo il Cassino prova a rimettere le cose a posto e, al venticinquesimo, centrerà il pareggio grazie ad un bolide di Poziello da fuori area. Un paio di minuti più tardi ecco però un nuovo colpo di scena. Meloni viene atterrato in area da Mercurio, che rimedia così il suo secondo giallo, e lo stesso numero dieci ospite non sbalgierà il gol del 2-1 per i suoi dagli undici metri. Il nuovo svantaggio risveglia i padroni di casa che reagiscono alla grande tant'è che al trentacinquesimo centreranno prima il 2-2 ancora con Poziello, e al trentottesimo riusciranno addirittura a trovare un clamoroso ribaltone con Giglio. L'ultimo acuto di una gara pirotecnica lo regala infine Ramceski che, a quattro minuti dal termine, fisserà il risultato sul 3-3 finale.